Lavoro. Accordo tra CNA di Pisa e l’Istituto Tecnico Da Vinci

PISA – Firmata venerdì 9 marzo presso la sede della CNA di Pisa la Convenzione tra lo stesso Ente e l’Istituto Tecnico Industriale “Leonardo da Vinci” avente per oggetto un rapporto di collaborazione al fine di formare, già dal periodo scolastico, i ragazzi in un’ottica di un futuro inserimento professionale nel mondo del lavoro.

di Giovanni Manenti 

La Convenzione, sottoscritta dal Prof. Ing. Fortunato Nardelli quale Preside dell’Istituto Tecnico Industriale “Leonardo da Vinci” e da Matteo Giusti, nelle vesti di Presidente della CNA di Pisa si prefigge di stabilire i termini di collaborazione relativamente alle materie di innovazione digitale, impresa 4.0, comunicazione, tecnologie web-based, linguaggi di programmazione che i ragazzi sono chiamati ad affrontare a Scuola per poi essere preparati ad entrare in contatto con le Imprese del Territorio pisano nell’ambito dei progetti di alternanza scuola lavoro.

“Ringrazio la Cna – dice Fortunato Nardelli – per questa opportunità che da la possibilità ai nostri ragazzi di incontrare imprese del territorio in ordine alla quale si rendeva necessaria una collaborazione tra Scuola e lavoro ed è un modo per facilitare l’uscita dal guscio dell’attività didattica specie per un Istituto tecnico come il nostro, così che gli studenti, a partire dalla quarta classe, possano già interagire con il mondo del lavoro, nel settore tecnologico per quanto attiene alla presente convenzione, al fine di un futuro inserimento al termine del programma scolastico”.

“Ringrazio l’Istituto Tecnico perché non è facile trovare un ente scolastico che sposa con tale passione il percorso di interazione tra Scuola e lavoro – dice il presidente del CNA Matteo Giusti – e noi abbiamo bisogno di studenti che possano essere inseriti nel mondo del lavoro a diploma appena conseguito, indipendentemente dalla preparazione scolastica, poiché toccare con mano la realtà aziendale già durante il percorso scolastico siamo sicuri che faciliterà tale auspicato futuro inserimento, ed al momento, nel settore tecnologico oggetto della Convenzione oggi firmata, sono 25 le aziende nostre associate che hanno aderito all’iniziativa”.

By