L’avversario di turno: conosciamo meglio il Sorrento

PISA – Il Sorrento lunedì sera si presenterà all’Arena da penultimo della classe con appena sei punti in gradutoria.I numeri. L’ultimo e l’unico successo sin qui ottenuto  allo Stadio “Italia” contro la Carrarese. Per i campani in netta crisi di risultati  solo un punto conquistato nelle ultime quattro partite nel pareggio interno contro il Benevento. La squadra di mister BUcaro viene da due sconfitte consecutive, l’ultima quella di sette giorni fa con il Barletta di Paolo Stringara tra le mura amiche.

Il modulo. Mister Bucaro predilige un 4-3-1-2 con uno tra Iuliano e Di Dio dietro i due attaccanti che si sono altwernati in questa stagione. Sette giorni fa dentro dal 1′ Zantu e Corsetti, ma ad inizio ripresa al posto del primo è entrato Schenetti che poi è andato subito in gol. Non è escluso però che la formazione campana adotti un 4-3-3 con Arcuri, che nel 4-3-1-2 gioca a sinistra, venga affiancato alle due punte. Probabilmente Schenetti e Corsetti.

Tanti gol al passivo. E’ la quinta peggior difesa del girone B con 13 reti subiti, sette dei quali in trasferta e di cui ben cinque negli ultimi due match e secondo attacco meno prolifico con soli 5 gol all’attivo.

Il capocannoniere.  Il Sorrento non ha ancora realizzato un gol nelle quattro gare disputate sin qui in trasferta. Corsetti con due centri è il miglior realizzatore. A quota uno ci sono Paolo Zanetti, Schenetti e Cesarini. Mister Bucaro confermato ad inizio settimana dalla società le ha provate tutte per ovviare alla crisi cambiando in dieci giornate, ben nove formazioni diverse.

Una carrellata di ex. Molti gli ex che hanno vestito la maglia del Sorrento ad iniziare da mister Pane, 23 anni fa per due stagioni con la maglia rossonera in serie C2. Gli più recenti sono Stefano Scappini e Rocco Sabato. Tra gli altri hanno vestito la maglia del Pisa e quella del Sorrento Christian Biancone, Jimmy Fialdini, Raggio Garibaldi, Pasquale Casale e mister Gianni Simonelli.

By