L’avversario di turno: il Perugia. Dodici punti ottenuti lontano dal “Curi”

PISA – Quella tra Pisa e Perugia sarà una partita tra due squadre che cullano il sogno di tornare presto in categoria superiore.

Dopo una partenza a spron battuto che lo ha portato in testa alla classica, il Perugia ha attraversato un periodo negativo, iniziato proprio con la sconfitta al “Curi” per mano della squadra di Pane che si impose nell’andata dell’anticipo del venerdì per 2-1. Reti di Perez e Favasuli.

 

I numeri. L’Ac Perugia è sesto in classifica a quota 30 punti e proprio poche ore fa si è visto negare dal Tnas, la restituzione del punto di penalizzazione in classifica. La media punti a partita è di 1.58 con diciannove gare disputate. Novei successi, quattro i pareggi e sei le sconfitte. 29 le reti realizzate, 22 quelle subite dalla formazione di mister Camplone, subentrato in corso d’opera a mister Battistini. Fuori casa gli umbri hanno ottenuto 12 punti in nove partite disputate, con una media di 1.33 a partita. In equilibrio il trend esterno con tre vittorie, tre pareggi e altrettante sconfitte. Il Perugia ha in rosa il capocannoniere del torneo, Danile Ciofani che sin qui ha realizzato 11 reti (come Felice Evacuo della Nocerina). Lo segue il gioiellino scuola Roma Politano (in gol all’andata contro il Pisa) a quota sette reti, due gol per Rantier e uno a testa per Tozzi Borsoi, Clemente, Esposito, Di Tacchio e Moscati.

By