“Le donne… le storie”. Al Teatro Rossini di Pontasserchio la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

SAN GIULIANO TERME – Si chiama “Le donne… le storie” l’evento che il Comune di San Giuliano Terme (e in particolare l’assessorato alle pari opportunità) organizza con l’associazione Arte Vocale per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, fissata al 25 novembre.

Appuntamento a domenica 24 novembre, alle 21.30, al Teatro Rossini di Pontasserchio.

Testimonial della serata sarà l’attrice Katia Beni, mentre interverranno il sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio, l’assessora alle pari opportunità, Lara Ceccarelli, la coordinatrice della Casa della Donna di Pisa, Giovanna Zitiello, e l’associazione Nuovo Maschile, rappresentata da Desirée OliasSabrina Benvenuti, presidente di Arte Vocale, è la direttrice artistica della serata, durante la quale è prevista un’esibizione canora dei ragazzi di Arte Vocale.

Lo sponsor della serata è Water Planet Service di Prato.

Ingresso libero con prenotazione: 3461088545 e dennymercatelli@gmail.com.

“Una serata che conferma l’impegno dell’amministrazione comunale su un tema purtroppo sempre d’attualità – commenta l’assessora Ceccarelli -. Non dobbiamo mai abbassare la guardia, anzi, il nostro lavoro di sensibilizzazione e presa di consapevolezza deve vederci tutti in prima linea per combattere ed eliminare la violenza sulle donne. La violenza di generenon è solo l’aggressione fisica di un uomo contro una donna, ma include tutta una serie di condotte, dalle più lievi e subdole alle più pesanti, sino ad arrivare al femminicidio”.

“Il Comune di San Giuliano Terme – aggiunge il sindaco Di Maio – è da sempre orgoglioso di stare in prima linea in favore di iniziative come questa, che prevedono una presa di posizione netta e decisa. I dati sui femminicidi sono allarmanti e le istituzioni, di ogni livello, devono dimostrare quotidianamente l’impegno contro la violenza sulle donne, tema che non deve essere messo in luce un solo giorno l’anno, anzi”.

By