Le prossime avversarie: Nocerina, Paganese e Perugia. Un terzetto da tenere d’occhio

PISA –  La Nocerina a lungo ha coltivato la speranza di risalire in B, ma poi la giustizia sportiva ha salvato il Grosseto e per i molossi sarà Prima divisione. Lo scorso anno la squadra rossonera ha disputato un torneo di B altalenante, ed alla fine ha sfiorato una salvezza che ad un certo punto della stagione sembrava impossibile. Alla guida della squadra è stato confermato mister Gaetano Auteri che due anni fa aveva condotto la squadra in B. Lo scorso anno era stato esonerato e poi richiamato. Adesso riparte con il suo consueto 3-4-3. La compagine rossonera è di buon livello, ma ha avuto una partenza non proprio sprint con un pre campionato a tratti deludente, così come la coppa Italia. Sono arrivati molti giovani di un certo spessore, come ad esempio il difensore Marco Baldan dal Milan e colonna della Primavera rossonera. Dal Bologna è arrivato sempre in prestito l’attaccante spagnolo Manuel Morales e dal Torino il difensore 19enne Marco Chiosa. Altri giovane di belle speranze sono il centrocampista croato Petar Kostavinovic ed il difensore sloveno Milan Andjelkovic che nell’ultima stagione ha militato nel massimo campionato sloveno. Infine dal Parma è giunto l’attaccante esterno Nicola Russo. Acquisti di maggior peso sono quelli di Francesco Corapi centrocampista proveniente dalla Vibonese e con esperienza in categoria. Innesto di qualità quello di Fabio Mazzeo, attaccante classe 83. L’ex Barletta nell’ultima stagione ha realizzato 14 reti in 31 gare di campionato. Confermato il peruviano Roberto Merino Ramirez che ha ben figurato con la maglia dei molossi nella scorsa stagione in B. La compagine campana ha però perso il portiere Emanuele Concetti passato al Crotone, il centrocampista pisano Andrea Parola finito alla Reggiana ed il centrocampista Alessandro Bernardi.

La Paganese è reduce dalla promozione dalla Seconda divisione ed ha allestito una squadra di buon valore che, potrebbe anche tentare di agganciare il quinto posto. La qualità c’è, affidata a Gianluca Grassadonia giocatore di A e B qualche stagione fa. Il primo colpo di mercato è stato quello del difensore argentino Mariano Antonio Fernandez. Proveniente dal Siracusa. Grande esperienza la sua. Spazio anche a qualche giovane interessante quale il centrocampista Domenico Franco dal Chievo, ed il portiere Cristian Pergamena dalla Sarnese. Sempre in difesa dal Melfi Roberto Russo ma il vero colpo è in porta con l’ingaggio di Vincenzo Marruocco portiere di lunga esperienza. Ma il reparto dove i campani hanno operato di più è in mezzo al campo. Interessante l’arrivo di Mariano Romano dal Monza ma soprattutto di Evans Soligo nelle ultime due stagioni in Serie B con la maglia del Vicenza. Ulteriore innesto di spessore quello di Fabrizio Romondini, grande esperienza per lui reduce da un’ottima stagione nella fila del Barletta. Per quanto riguarda il reparto offensivo sono giunti a Pagani Salvatore Caturano reduce dal Foligno e Domenico Girardi dal Taranto, un po’ a secco nelle ultime stagioni ma spesso in doppia cifra nelle stagioni in Lega Pro. Infine dall’Entella è arrivato l’eclettico Gianpaolo Ciarcià. Danno ulteriore spessore alla squadra  il centrocampista Francesco Scarpa e la punta Dino Fava, due elementi di categoria superiore.

Il Perugia è una delle favorite per la vittoria finale. La squadra umbra dopo il fallimento della gestione Covarelli, è stata costretta a ripartire dalla Serie D e dopo due campionati vinti ora è nuovamente in Prima divisione. La squadra è affidata a mister Pierfrancesco Battistini giovane tecnico reduce proprio dai due successi consecutivi sulla panchina del grifo. Molti acquisti interessanti a cominciare dal centrocampista Gennaro Esposito dal Verona e dal difensore Fabio Lebran giunto dal Parma. Spazio però anche a giovani di prospettiva, come il difensore Bruno Martella dalla Sampdoria, l’attaccante Matteo Politano dalla Roma e dalla Juventus il terzino sinistro Matteo Liviero ed il centrale difensivo Carlos Wilhelm Garcia. Ma la squadra umbra non si è fermata qua, visto l’ingaggio del sempre valido Daniel Ciofani che arriva dal Parma e soprattutto di Gabriele Paonessa ex promessa del Bologna di qualche stagione or sono ma elemento sempre da categoria superiore. Un altro colpo è stato quello del centrocampista Francesco Di Tacchio dalla Fiorentina. Lo scorso anno ha giocato nelle fila della Juve Stabia agli ordini di Piero Braglia. Completano una rosa già valida, l’attaccante francese Julien Rantier reduce da una buona annata con la maglia del Taranto, il sempre verde Romano Tozzi Borsoi ed il centrocampista di scuola carioca Luis Carloto. Insomma una squadra che si candida a recitare un ruolo da assoluta protagonista. E l’entusiasmo che si vive in Umbria lo dimostrano gli oltre 1200 abbonamenti.

By