Legnaioli (Lega): “Profugo ma spacciatore. Vicenda scandalosa, stop protezione umanitaria”

PISA – “Di giorno nelle aule per chiedere la protezione umanitaria. Di notte in giro a spacciare. Merita di restare nel nostro Paese questa ‘risorsa’?”. Così la deputata della Lega Donatella Legnaioli a proposito dell’arresto del giovane gambiano.

“Il ragazzo era ospite del centro di accoglienza di San Giuliano Terme che il TAR – sottolinea l’esponente leghista – aveva riammesso alla tutela poche settimane fa nonostante fosse stato già fermato dalle forze dell’ordine per le stesse motivazioni. La prima volta è stato rilasciato perché le motivazioni erano state valutate ‘deboli’. Tornato nel centro d’accoglienza, però, ha pensato bene di ritornare alla sua unica vocazione: lo spaccio. Ora è stato arrestato. Se il Decreto Salvini, tanto contestato dai buonisti sindaci del PD, fosse stato approvato dai Governi di sinistra, non ci troveremmo un venditore di morte che i nostri Carabineri arrestano e qualcun altro libera”.

By