Lego, un gioco per grandi e piccini. Presentata l’edizione di “Brick Art Revolution”

PISA – Alzi la mano chi non ha mai giocato nella sua vita con i famosissimi “mattoncini” della “LEGO”, casa danese che proprio quest’anno celebra il suo Secolo di Vita, ma che ha saputo mantenersi al “passo coi tempi”, adeguandosi anch’essa al progresso.

di Giovanni Manenti

imageUna tangibile prova di questo processo innovativo la possiamo vivere in diretta Sabato 5 e Domenica 6 Novembre prossimi preso il Palazzo dei Congressi di Pisa nell’ambito del “PISA BRICK ART REVOLUTION”, giunto alla sua terza Edizione e le cui novità sono state illustrate in una Conferenza Stampa presso il Comune di Pisa, alla presenza dell’Assessore della Cultura, Andrea Ferrante.

Organizzato dall’OrangeTeam, rappresentato dal suo Presidente, Riccardo Di Nasso, e da Luigi Bondi e Fabio Filippi, appassionati che si divertono con il LEGO e creano Manifestazioni supportati dalla Casa Madre, tant’è che in Italia vi sono 10 Gruppi, di cui due in Toscana e quello della nostra città è uno dei più attivi al riguardo, l’Evento si pone come “target” il maggior coinvolgimento possibile delle Famiglie

Come spiegato all’unisono da Di Nasso e Bondi “è per noi un grande onore quello di promuovere un evento che è sì principalmente indirizzato ai bambini, ma che coinvolge tutto il nucleo familiare e cerchiamo di renderlo il più facilmente vivibile ed apprezzabile da parte di tutti coloro che vorranno assistervi e parteciparvi”.

imagePERCHE’ “REVOLUTION”. “E’ un adeguarsi ai tempi”, prosegue Di Nasso, “abbiamo voluto allargare i temi proposti dalla LEGO con i suoi Kit da costruire. La “Location” del Palazzo dei Congressi sarà divisa in 7 Zone, per un totale di ca. 80 espositori, ognuna delle quali avrà un tema conduttore, “STAR WARS”, ad esempio, ma anche Cinema ed Eroi, in cui, oltre alle costruzioni con i celebri “mattoncini”, vi saranno costumi, modellismo e collezionismo a tema, vale a dire inerenti a quanto affrontato, in una sorta di interazione con “Lucca Comics”, al quale partecipiamo da sei anni e che può consentire, a chi ha preferito evitare la calca di questi giorni, di ammirare i propri “idoli” dei cartoni, sempre in “ottica LEGO”, ovviamente.

INVITO AI BAMBINI. “Ed anche se poi alla fine sono gli adulti che si appassionano di più”, aggiunge Di Nasso, “non possiamo dimenticarci che il LEGO è inizialmente un Gioco per Bambini ed, al riguardo, abbiamo loro riservato un’ampia Area adibita a Laboratorio dove possono non solo montare pezzi, ma anche disegnare, dipingere e costruire con il gesso, al fine di favorire la loro innata creatività.

AREA TECNICA. “Importante novità e la messa a disposizione dell’Area Tecnica, con la partecipazione del TEAM Corse dell’Università di Pisa che metterà a disposizione la monoposto da corsa Kerub con accanto il “Modellino” in Lego che le ha consentito di vincere il “Premio Marketing” rispetto agli altri Atenei Nazionali, il tutto attraverso una completa sinergia tra di noi e gli ingegneri universitari per la realizzazione di detta opera”.

MUSEO DELLA LEGO. “E per i meno giovani, un’importante attrazione è data proprio da un settore che riporta pezzi rari ed evoluzione del modellismo da parte della Casa Madre nel corso di questi suoi primi 100 anni di vita, un modo come un altro per tornare indietro nel tempo e riportare alla mente i bei ricordi dell’infanzia”.

PARTE CONCORSO. “Ma davanti a così tante creatività, non può mancare un concorso, denominato “Brick Art Contest”, con la partecipazione di opere rivenienti da tutta Italia, e suddiviso in due Categorie (Scenari ed Oggetti) per le quali abbiamo già ricevuto circa 40 domande di iscrizione, e che saranno giudicate dal Pubblico che potrà direttamente votare e da una Commissione di tre esperti, per poter vincere i primi 3 Premi per ognuna delle due Categorie, premi che, ovviamente, saranno costituiti da Scatole da montaggio della LEGO. Chiaramente, vi è anche una “Sezione Junior” per i più piccoli, che potranno far vedere a tutti i visitatori le loro “creazioni”, ed ad ognuno dei quali verrà riservato un piccolo dono”.

PARTE SPETTACOLO. “Importante novità, la creazione, in un’apposita zona riservata, sempre al chiuso, del “MonkeyWhoop”, che altro non è che lo spettacolo prodotto da piccoli “Droni” che, guidati da piloti esperti a livello Nazionale, dovranno muoversi all’interno di un percorso ad ostacoli con 12 piattaforme in LEGO appositamente realizzate per l’evento”.

OMAGGIO ALLA CITTÀ. “Ma il nostro “Fiore all’Occhiello”, come Organizzatori”, concludono Di Nasso e Bondi, “è quello di poter presentare al Pubblico la nostra creazione di una TORRE di PISA in LEGO costituita da oltre 30.000 mattoncini per un’altezza di 180cm. ed un peso intorno ai 70kg., che rappresenta la più grande Torre Pendente mai realizzata prima d’ora, e che sarà nostra cura piazzare all’ingresso della Manifestazione, corredata anche da adeguata illuminazione”.

IL SALUTO DELL’ASSESSORE. Estasiato nell’ascoltare tutte queste “primizie”, l’Assessore alla Cultura Andrea Ferrante non ha potuto che ribadire “l’importanza dell’evento, a “dimensione famiglia”, che attrae sia grandi che piccini, difatti è attesa una presenza di circa 15.000 persone, con un logico indotto anche per la Città e che, oltretutto, va ad inserirsi nel Programma di apertura, nei medesimi giorni, del “Camminamento sopra le Mura”, in uno spirito teso a favorire la creatività dei bambini”. “Colgo anche l’occasione”, ha concluso Ferrante, “per ringraziare gli Organizzatori, veri appassionati che sacrificano il loro tempo libero per dedicarsi ad uno dei più sani Hobby che possa esservi in circolazione”.

Insomma, l’avrete capito, non andare a fare una visita nel weekend al Palazzo dei Congressi (orario 10-19, sia al sabato che la domenica, biglietto di ingresso €. 4,00, gratis per bambini sino a 12 anni), sarebbe veramente un delitto.

By