L’Entella è la squadra del momento, delude ancora il Carpi

PISA – Non c’è alcun dubbio sulla squadra del momento. Il campionato di serie B plaude all’Entella Chiavari, mentre dopo un essersi rialzata da un breve momento di crisi, delude ancora il Carpi, che cede al “Cabassi” all’Ascoli di mister Aglietti.

di Giovanni Manenti

LA SQUADRA DEL MOMENTO. Più che di Squadra della Settimana, è il caso di parlare di Squadra del mese, ed il riconoscimento va all’ENTELLA CHIAVARI di Mister Breda, l’unica, insieme al Verona, a non aver subito sconfitte nei sei turni previsti dal Calendario, con una serie di quattro successi e due pareggi per un totale di 14 punti che le ha consentito di issarsi al secondo posto della Graduatoria, a pari merito con il Cittadella. Formazione equilibrata in tutti i reparti, la Virtus Entella può anche vantare il secondo miglior attacco del Torneo con 21 reti realizzate, ed in cui spicca il centravanti ex Bari Francesco Caputo, già nove volte a segno e che con la doppietta di sabato insidia “sua Maestà” Pazzini per il titolo di Capocannoniere. Dopo il buon Campionato disputato lo scorso anno, con i Playoff sfumati per un soffio, non si può certo ritenere una sorpresa l’ottimo avvio di Torneo dei liguri che, viceversa, hanno tutte le caratteristiche per poter recitare un ruolo da Protagonista sino a fine Stagione.

DIETRO LA LAVAGNA. Incredibile ma vero, proprio nel momento n cui il Campionato propone alla ribalta le Formazioni più accreditate per il salto di Categoria, il CARPI si fa sorprendere per la prima volta fra le mura amiche dall’Ascoli, nonostante fosse reduce dal prezioso successo di Perugia nel turno infrasettimanale che lo aveva lanciato al secondo posto della Graduatoria. Beffata in avvio di entrambe le frazioni di gioco da due spunti vincenti del giovane attaccante ascolano Orsolini, la Formazione di Mister Castori non è stata in grado di riequilibrare le sorti dell’incontro ed, anche se un “passaggio a vuoto” in un Campionato lungo come quello Cadetto è da mettere in conto, il fatto che sia avvenuto a soli sette giorni di distanza dal rovescio per 1-3 a Ferrara contro la Spal, può far scattare un “campanello d’allarme” in casa emiliana, al fine di non farsi ulteriormente staccare dalle altre concorrenti per la Promozione, le quali stanno cominciando a viaggiare ad un ritmo sostenuto.

Nella foto il piccolo stadio dell’Entella Chiavari

By