L’Epifania? Tutte le feste porta via!

PISA – Si chiama Epifania o più comunemente “La Befana“, l’evento religioso che porta a termine il lungo periodo di feste iniziato il 24 Dicembre, vigilia del Santo Natale.

Nasce come festa cristiana e viene celebrata dodici giorni dopo il Natale, essendo stata stabilita in data 6 gennaio per le Chiese occidentali e per quelle orientali che seguono il calendario gregoriano, e il 19 Gennaio per le Chiese orientali che seguono il calendario giuliano.

L’etimologia del termine deriva dal greco antico che significa “mi rendo manifesto”), che dai tempi antichi ha assunto un senso associato alla Natività di Gesù.

Nelle Chiese cattolica ed anglicana è una delle massime solennità celebrate, assieme alla Pasqua, il Natale, la Pentecoste e l’Ascensione, ed è quindi istituita come festa di precetto. Il calendario segna il 6 Gennaio come giorno rosso  vede la sua celebrazione in tutta Italia con attività chiuse e feste in famiglia.

Per i più piccoli, invece, l’Epifania si celebra con la classica calza piena di cioccolate (per i più buoni) e di carbone (per i meno buoni) e viene personificata in un’anziana signora che porta regali durante la notte fra il 5 e il 6 Gennaio, entrando dalla finestra.

Che sia ricorrenza mistica o laica, che sia di notte o di giorno, l’Epifania è sempre un modo per festeggiare.

By