Licenziamenti a Camp Darby: il Console Usa Graddock incontra Andrea Pieroni

PISA – Si è tenuto a Firenze un incontro tra il Console americano Sarah Graddock e il Presidente della Provincia Andrea Pieroni.

“Ho espresso al Console tutte le perplessità per i licenziamenti attuati dal comando militare – spiega Pieroni – e in particolare il rammarico per il mancato percorso di confronto ipotizzato il 26 giugno presso la Regione Toscana, e che avrebbe potuto garantire una gestione sociale dei licenziamenti e una ricollocazione di parte di essi in nuove attività della base stessa, nonché la mancata risposta alla lettera della Regione e delle istituzioni locali di Pisa e Livorno che lo scorso 26 settembre hanno ufficialmente richiesto che venisse rinvita ogni decisione sui licenziamenti fino alla data del 31 dicembre 2012”.

“Dopo aver ribadito la completa disponibilità da parte della Provincia di Pisa a mettere in campo gli strumenti per la riqualificazione e ricollocazione del personale interessato alla procedura di licenziamento – aggiunge Pieroni – il Console ha condiviso le preoccupazioni per il futuro occupazionale delle persone coinvolte nel piano di ridimensionamento della base”. Nel colloquio la rappresentante del Governo americano e il presidente della Provincia hanno toccato il tema della situazione economica e in particolare degli effetti sul tessuto industriale, sottolineando come accanto ad elementi di criticità si registrano nel territorio pisano segnali positivi dettati dall’insediamento di nuove realtà produttive. Il presidente Pieroni ha infine aggiornato il Console sullo stato dell’iter di riforma delle province italiane e sulle ipotesi di accorpamento degli attuali enti toscani.

You may also like

By