Liceo Russoli, al via per 23 studenti un ciclo formativo sulle arti figurative

PISA – Scolarizzazione serale: nuova iniziativa avviata alla sede di Pisa del liceo artistico Russoli, in via San Frediano. Si tratta del ciclo formativo sulle arti figurative (inserito nei programmi del triennio), che vede ai nastri di partenza una classe di 23 studenti.

La presentazione ufficiale nel pomeriggio di ieri, alla presenza degli stessi iscritti, della preside Gabriella Giuliani, del provveditore Luigi Sebastiani, per il Comune dell’assessore Maria Luisa Chiofalo e, per la Provincia, dell’assessore Miriam Celoni. La quale sottolinea come “con questa esperienza si inizi a concretizzare un preciso intento di ampliamento delle opportunità educative per gli adulti: obiettivo che è stato ed è tra le reali priorità dell’amministrazione, anche attraverso l’attività consiliare con l’approvazione di appositi ordini del giorno. A livello regionale infatti, Pisa e il suo territorio hanno avuto in questi anni un’offerta didattica serale serali piuttosto contenuta, limitata di fatto all’istituto alberghiero Matteotti, qui nel capoluogo.

Ebbene, dal 2013, in aggiunta a quei progetti, abbiamo questo al Russoli (per il quale merita sottolineare l’impegno della scuola, nel saper motivare così tante persone anche ‘in età matura’ a rimettersi sui libri) e altri due all’Ipsia Pacinotti di Pontedera. Tutto ciò è anche il frutto di un clima mutato a livello nazionale: l’impronta del ministro Maria Chiara Carrozza ha contribuito a recuperare, nel governo nazionale, una visione dell’istruzione come investimento e non come costo”.

Quanto alle specificità del corso cha ha avuto inizio in via San Frediano, i contenuti sono incentrati sulla pittura e sulla scultura, senza tralasciare le discipline di “area comune”: italiano, filosofia, inglese, matematica e fisica, chimica. Le ore complessive sono ridotte di un terzo rispetto all’ordinamento liceale diurno, per permettere la frequenza a partecipanti che hanno, ognuna necessità specifiche, sia di apprendimento, sia di tempo a disposizione.

E passiamo all’identikit della classe. La composizione è così delineata: 14 donne e 9 uomini, di cui la maggior parte (13) in stato di disoccupazione, più quattro con un contratto precario e una pensionata, mentre solo quattro hanno un lavoro stabile. Circa la nazionalità, sono 5 gli stranieri, peraltro provvisti di una già buona padronanza dell’italiano. Dal punto di vista anagrafico, le varie fasce sono così rappresentate: 18-20 anni 6 persone; 20-30 anni 6; 30-40 anni 2; 40-50 anni 3; 50-60 anni 4; over 65 una. Infine il titolo di studio: la metà dei corsisti hanno il diploma di scuola media; cinque di essi hanno frequentato un biennio alle superiori e 3 arrivano da un prolungato insuccesso scolastico. Per informazioni, contattare la segreteria del liceo Russoli allo 050-580501.

Fonte: Provincia di Pisa

20130919-121919.jpg

By