Limitazioni e modifiche dopo il PisaMover

Pisa – Dopo l’attivazione del PisaMover e la conseguente limitazione al percorso della linea LAM Rossa alla stazione ferroviaria, il prossimo step sarà quello di modificare anche orari e frequenze delle linee LAM Rossa, LAM Verde, LAM Blu, Linea 2, Linea 21 e la Linea 4.

Di seguito le modifiche specifiche.

LAM Rossa e LAM Blu – Le due linee confluiranno in un’unica nuova LAM (da individuarne il nuovo nome/colore). Le corse all’interno di un singolo “giro” saranno così strutturate: stazione-ospedale di Cisanello (sull’attuale percorso della LAM Blu); ospedale-stazione (sull’attuale percorso della LAM Blu); stazione- via delle Palanche-Park Pietrasantina (sull’attuale percorso della LAM Rossa); Park Pietrasantina-stazione (sull’attuale percorso della LAM Rossa). Tra ognuna delle suddette corse sarà prevista una opportuna “sosta cuscinetto” al fine di rendere più regolare possibile il servizio. I percorsi resteranno identici a quelli attuali delle LAM Rossa e Blu, ad eccezione ovviamente della tratta stazione-aeroporto che verrà soppressa. In piazza della stazione, effettuando transiti e soste in entrambe le direzioni (verso ospedale e verso Pietrasantina), saranno previsti due capolinea distinti: uno potrebbe essere l’attuale capolinea della LAM blu e l’altro potrebbe essere quello dell’attuale linea 4. Le frequenze delle corse saranno le seguenti: giorni feriali, periodo settembre-luglio: 10’; giorni feriali, agosto: 15’; giorni festivi mattina: 18’; giorni festivi pomeriggio: 15’

LAM Verde – La LAM Verde manterrà il suo attuale percorso stazione-Pratale-stazione, ma da qui proseguirà per il quartiere di S.Giusto, seguendo il percorso dell’attuale linea 2, ossia: via Corridoni-piazza Giusti-via dell’Aerorporto-via Pardi-via Sant’Agostino-via SS.Efisio e Potito-via di Goletta-via S.Benedetto-via Fra’Mansueto (capolinea) e poi via Cappuccini-via Sant’Agostino-via Montanelli-piazza Giusti-cavalcavia-via Corridoni-stazione. Le frequenze delle corse saranno le seguenti: giorni feriali, periodo settembre-luglio: 10’; giorni feriali, agosto: 16’; giorni festivi, mattina: 45’; giorni festivi, pomeriggio: 15’

Linea 2 – La linea 2 manterrà il percorso attuale nella tratta stazione-Largo Duca d’Aosta-stazione. Sarà invece soppressa la tratta stazione-S.Giusto-stazione, trasferita alla LAM Verde. Le corse prolungate a Le Maggiola saranno ridotte in numero e prevalentemente concentrate nelle fasce orarie delle corse scolastiche e nel tardo pomeriggio. La linea dovrà attestarsi in piazza della stazione, presumibilmente a quello che è l’attuale capolinea della LAM verde. Le frequenze delle corse saranno le seguenti: giorni feriali, periodo settembre-luglio: 15’; giorni feriali, agosto: 20’; giorni festivi, mattina: 40’; giorni festivi, pomeriggio: 20’

Linea 21 – La linea 21, così come la LAM Rossa, non effettuerà più la tratta stazione-aeroporto-stazione. Il restante percorso verrà mantenuto inalterato, così come le frequenze delle corse.

Linea 4 – Il capolinea di arrivo/partenza della linea 4 verrà spostato da piazza della stazione a viale Gramsci (lato est), dove sono già presenti i capolinea delle linee urbane 6 e 12/16 e della linea extraurbana 875 (Pisa-Arena-Metato). Tale modifica si rende necessaria per consentire l’attestamento in piazza della stazione alla nuova LAM Rossa+Blu in una delle due direzioni (Park Pietrasantina oppure ospedale). Per quanto riguarda percorsi, orari e frequenze, la linea resterà inalterata.

Linea 5 – La Linea 5 manterrebbe il suo attuale percorso eccetto una modifica nella tratta Putignano-stazione. In pratica, una volta giunti all’intersezione tra via Montanelli, via Cerboni e via S.Marco, anziché svoltare a destra su via S.Marco e poi a sinistra su via Alessandro Da Morrona e poi piazza Giusti, gli autobus svolterebbero a sinistra su via Cerboni e poi a destra su via F.lli Antoni, per poi tornare su via dell’Aeroporto all’altezza della nuova rotatoria all’incrocio con via Pardi e ricongiungersi con il percorso attuale in piazza Giusti. Per questo aumento di percorso si stima un incremento di 1-2 minuti sui tempi di percorrenza. Tale aumento potrebbe non alterare significativamente la regolarità della linea 5, che potrebbe quindi mantenere le medesime frequenze attuali (16’ di mattina e 20’ di pomeriggio nel servizio invernale). Occorre però effettuare delle verifiche in tal senso, poiché sia la svolta a sinistra su via Cerboni che il transito sulla medesima, potrebbero comportare dei problemi a causa delle ridotte dimensioni della carreggiata e della presenza dei veicoli dei residenti in sosta.

Articolo di Maria Bruno

By