Viareggio Cup. L’Inter fa poker contro la Roma e conquista la finalissima di Pisa

VIAREGGIO – E’ l’Inter la prima finalista del torneo di Viareggio. La formazione di mister Vecchi ha superato la Roma per 4-0 allo stadio dei Pini e lunedì disputerà la finalissima che a Pisa alle ore 15.

Tre espulsi (Marchizza, Soleri, Pop per la Roma e mister Vecchi per l’Inter). La semifinale del torneo di Viareggio 2015 non si è fatta mancare niente ad iniziare dalla pioggia che ha messo in dubbio il fischio d’avvio del match. Nei primi minuti si è fatto di tutto tranne che giocare a calcio. Il campo allagato non permetteva fraseggi alle due formazioni ed era una guerra per la riconquista della sfera. I nerazzurri sono passati in vantaggio al 28′ della prima frazione con un gran destro dal limite di Staffe’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo: palla nell’angolino dove Pop non è potuto arrivare. Il primo tempo non offre un grande spettacolo. Si gioca sotto un autentico nubifragio, il campo è una risaia. Si lotta molto ma le azioni da segnalare sono veramente poche.

image

La ripresa inizia senza pioggia e con qualche occhiata di sole. Infatti qualcosa in più si vede. L’Inter soffre in avvio. La Roma va vicino al pareggio, l’Inter risponde con un contropiede dove Staffe’ viene steso da ultimo uomo. Serra dice però che si può proseguire perché l’intervento è sulla palla suscitando le ire di mister Vecchi, che viene espulso per proteste (la terza espulsione della stagione per il mister della Primavera nerazzurra). Da li a poco però il Sig. Serra non può esimersi dal concedere il calcio di rigore all’Inter (su segnalazione del guardalinee di destra La Rotonda) per un fallo di Marchizza (espulsione diretta) sul nuovo entrato Appiah. Si incarica della battuta Bonazzoli che di sinistro insacca nonostante Pop avesse intuito la traiettoria della sfera che termina nell’angolo alla sua destra. (Come si puo vedere dalla foto sopra). Un colpo basso per i giallorossi che subiscono da li a poco il terzo gol (69′): punizione di Rocca da sinistra palla che in qualche modo arriva ad Appiah che in scivolata la gira in rete: 3-0 e gara chiusa. Ma non e’ finita qui. Ad arricchire la giornata ci si mette anche l’arbitro Marco Serra di Torino che al 92′ concede un rigore (netto) alla squadra di Vecchi per fallo del portiere Pop (espulso). In porta va Cali perche la Roma a quel punto aveva finito i cambi. Dal dischetto Appiah realizza il 4-0. Risultato pesante per i giovani giallorossi. L’Inter approda per la nona volta nella sua storia in finale. I nerazzurri cercheranno di conquistare a Pisa la loro settima Viareggio Cup, l’ultima conquistata all’Armando Picchi di Livorno (2-0 alla Fiorentina) con doppietta di Dell’Agnello nel 2011.

E tra pochi minuti proprio i viola saranno opposti nell’altra semifinale al “Bui” di San Giuliano al Verona.

ROMA – INTER 0-4

ROMA(4-3-3): Pop; Paolelli ( 39’ Pellegrini), Calabresi, Marchiza, Anocic; Machin ( 28’ st Ciavattini), Ndoji, D’Urso ( 39’ Soleri) ; Cedric (59′ Di Mariano), Vestenicky( 71′ Calì) , Ferri. A disp. Faiella, Sammartino, Capradossi, Adamo, Di Livio. All.: De Rossi.

INTER(4-3-3): Radu; Gyamfi (82′ Crosato), Yao Guy, Sciacca ( 75′ Della Giovanna), Dimarco; Steffè, Palazzi, Rocca; Baldini (42’ Popa), Bonazzoli (72′ Rapaic), Camara (60′ Appiah). A disp. Pissardo, Costa, Gnoukouri, Dabo, Ventre. Allenatore: Vecchi.

ARBITRO: Serra della sez. di Torino. Ass. Larotonda di Collegno e Garavaglia di Novara.

RETI: 28’ Steffè; 68′ Bonazzoli (rig.) 69′ e 93′ Appiah su rigore.

NOTE: Espulso: 66′ Vecchi per proteste, 67′ Marchizza, 43’ Soleri, 92′ Pop. Ammoniti: Soleri, Cedric, Rapaic, Calabresi, Ferri, Palazzi. Angoli: 7-2. Recupero: 2’ e 3’

By