L’Ippodromo di San Rossore riapre al pubblico con una giornata di corse

PISA – L’Ippodromo di San Rossore riapre alle corse venerdì 23 ottobre dopo aver interrotto l’attività l’8 marzo scorso, al termine di una giornata di corse disputata a porte chiuse che aveva visto la disputa dei Premi Rook e Andreina.

Da allora, terminato il periodo di quarantena l’attività ippica è ripresa a fine maggio. Venerdì 23 ottobre sarà la prima delle 18 giornate di questa stagione autunnale 2020.

Adeguandoci alle disposizioni governative per garantire la sicurezza dei protagonisti delle corse e del nostro pubblico, siamo pronti per ripartire con questi due primi venerdì in ottobre con ingresso gratuito e numero di spettatori limitato a 1.000 unità“, afferma l’organizzazione. .

La giornata inaugurale si articola su otto corse con inizio alle 14.

Il premio Apertura sarà la corsa di centro, un handicap per i 3 anni e oltre sui 1.500 metri. Si inizia con una prova molto complicata nella quale in molti possono dire la loro. Proviamo con Baffonero, visto che l’allievo di Diego Dettori quando tocca la pista di San Rossore, si trasforma. City of Stars è in ottima forma e ha mancato di poco la vittoria nel “Cascine”.

Loveyouanyway ha le carte in regola per lottare per la vittoria. Il top weight Peppesp tenta il salto di categoria sull’onda delle quattro vittorie consecutive ottenute, mentre nella parte bassa della scala dei pesi sia Mr Gualano sia Boccioni possono contare, almeno per una piazza.

I 3 anni hanno a disposizione un handicap sui 1.500 metri, il premio Sterpaia nel quale Aron Secret potrebbe cogliere la prima vittoria in carriera. Pepita di Breme e Ancora Drago due possibili alternative mentre Bice rappresenta una scuderia in grande forma.

La corsa più numerosa del pomeriggio è quella riservata ai GR e alle Amazzoni, il premio Ernesto Locatelli sul chilometro e mezzo. Dopo la corsa di rientro On The Trail potrebbe tornare alla vittoria. Dovrà vedersela con Tentino, reduce da un buon secondo posto fiorentino, e Clarmont.

Ricordiamo che l’accesso al pubblico è consentito fino a un massimo di 1.000 unità dall’ingresso principale dove sarà rilevata la temperatura corporea.

Si raccomanda di utilizzare il disinfettante per le mani che troverete all’ingresso e in altre postazioni all’interno dell’ippodromo, di indossare sempre la mascherina e di mantenere le distanze di sicurezza“, affermano dall’organizzazione

By