Litorale, la mareggiata costringe alla chiusura del lungomare a Marina di Pisa

PISA – Una mareggiata importante nella notte fra venerdì e sabato ha causato disagi a Marina di Pisa dove, nel tratto di lungomare compreso fra via Duodi e via Francardi, il manto stradale è stata invaso dai sassi delle spiagge.

Nella prima mattinata il tempestivo intervento della Protezione Civile Comunale che ha provveduto a chiudere via Repubblica Pisana e ad attivare il servizio di spurgo delle fognature per eliminare i ristagni causati dall’acqua di mare in via Duodi e via Moriconi.

Nella mattina il sopralluogo del Sindaco di Pisa Michele Conti, che ha seguito i lavori direttamente:

«Sono andato a Marina di Pisa dove – ha dichiarato Conti – mi sono trovato davanti lo scenario che purtroppo da anni i residenti sono abituati a vedere: ogni volta che c’è una mareggiata, in quel tratto, acqua e sassi invadono la strada, fanno danni alle fognature e alle case. Siamo intervenuti per tamponare l’emergenza tempestivamente, ma dobbiamo una volta per tutte trovare una soluzione a questo problema. Il progetto delle spiagge di ghiaia, fra l’altro molto oneroso per la finanza pubblica, mostra i suoi limiti tutte le volte che c’è maltempo. In questo senso faccio un appello al Presidente Eugenio Giani, affinché la Regione Toscana si renda disponibile a sedersi a un tavolo tecnico con il Comune e tutti gli enti interessati, per finanziare delle opere di difesa idraulica che riescano una volta per tutte a difendere Marina di Pisa dal mare. In quel tratto specifico la Regione doveva da tempo eseguire degli interventi che ha rimandato. Chiedo che vengano eseguiti tempestivamente e che si apra contemporaneamente una discussione fattiva per affrontare il problema in maniera complessiva e definitiva».

By