Litorale Pisano più sicuro con i “cani-bagnino”

TIRRENIA – Mare più sicuro sul Litorale con i “cani bagnino” e gli addestratori della Sics che quest’estate presidieranno il tratto di costa compreso fra Marina di Pisa e Calambrone grazie ad un’intesa con la Società della Salute della Zona Pisana.

La Scuola italiana cani salvataggio, la più importante organizzazione europea per la formazione di cani da salvataggio nautico, infatti, ha trovato casa anche sulla costa pisana, con il sostegno di Confcommercio e la disponibilità del Bagno Alma di Tirrenia, sede invernale per l’allenamento e l’addestramento dei cani e base operativa estiva per le loro azioni sulle nostre spiagge. E quest’estate, in modo del tutto gratuito, con il supporto della SdS Pisana presidieranno le spiagge e offriranno il loro servizio di salvamento a tutti i bagnanti.

I cani bagnino sul Litorale Pisano

“Abbiamo conosciuto quest’esperienza grazie al consigliere comunale Alessandro Bargagna, da sempre molto vicino alle tematiche e alle associazioni impegnate nella tutela degli animali e abbiamo deciso di sostenerla – spiega la Presidente della SdS Pisana Gianna Gambaccini – con un finanziamento utile almeno a coprire una parte delle spese sostenute dalla Scuola per questo servizio utilissimo alla collettività”.

“Come Scuola – ha dichiarato il presidente della Sics Salvo Gennaro- collaboriamo fattivamente da qualche tempo con la presidente Gianna Gambaccini, che è anche assessore al sociale del Comune di Pisa, a diverse iniziative di carattere formativo e sociale, finalizzate alla sensibilizzazione della cittadinanza alla sicurezza in mare, all’amore per gli animali e al rispetto del territorio, ma operiamo anche con l’associazionismo legato alle disabilità mediante specifici progetti formativi che prevedoo il coinvolgimento di persone diversamente abili in attività con l’ausilio di cani bagnino”.

L’esordio ufficiale di questa nuova collaborazione sarà il 25 aprile quando la Sics organizzerà una dimostrazione in mare a Tirrenia, nello specchio d’acqua antistante il Bagno Vittoria.

By