Litorale Pisano, stabilimenti balneari aperti a Pasqua e Pasquetta

PISAStabilimenti balneari e ristoranti annessi aperti a Pasqua e Pasquetta.

Un bel biglietto da visita all’insegna del mare e del gusto per il Litorale Pisano in occasione di questo weekend festivo che ufficialmente apre la stagione. A Marina di Pisa già pronti ad accogliere clienti e frequentatori i bagni Arcobaleno, Arlecchino, Azzurro, Fortuna, Italia, Luisa, Marta, Sardegna, Tritone.

Stesso discorso a Tirrenia con gli stabilimenti Calypso, Fiorella, Florida, Laura, Luana, Hoasy, La Perla, Maddalena, Nettuno, Paradiso, Siria, Vittoria Tirrenia

Calambrone La Playa, Lido di Calambrone, Nirvana e Oasi del Mare.

La grande maggioranza degli stabilimenti ancora impegnata per gli ultimi ritocchi sarà pronta per il primo maggio” – commenta il presidente di ConfLitorale Fabrizio Fontani – “ma già per Pasqua ci sono strutture da Marina di Pisa a Calambrone pronte ad accogliere i primi clienti. L’auspicio è che faccia bel tempo e soprattutto che la prossima stagione estiva sia ricca di soddisfazione per tutti. Possiamo contare su di uno zoccolo duro di nostri clienti” – ammette Fontani – “quello che ancora non riusciamo a fare, a causa di forti carenze strutturali sul piano della mobilità, dei parcheggi, del decoro, della mobilità e della promozione è riuscire ad intercettare i flussi turistici nazionali e internazionali che arrivano a Pisa”.

“Spiragli di luce – secondo il presidente di ConfLitorale – si intravedono nel rapporto con l’Ente Parco che ha dimostrato una minima eppure importante apertura: “Apprezziamo la disponibilità dell’Ente Parco sul doppio binario dell’impatto acustico per le attività accessorie da un lato e dell’abolizione del nulla osta per eventuali strutture leggere”. Conclude Fontani: “siamo pronti a interfacciarci e a condividere un rilancio del Litorale Pisano con il Consiglio Comunale e la Giunta che usciranno dalle elezioni”.

By