Livorno – Pisa 1-0 15′ aut. Benedetti. Pisa sconfitta amara e immeritata

LIVORNO – Il Livorno batte il Pisa (1-0). A decidere un autorete di Benedetti nel primo tempo. Il Pisa ha provato in tutti i modi a trovare il pareggio nella ripresa ma senza successo. Nella ripresa un espulso per parte. Prima Bogdan per il Livorno e poi Birindelli per il Pisa subentrato da poco a Meroni. Nel finale Moscardelli ha cercato di dare brio alla manovra nerazzurra creando scompiglio e segnando la rete del pari annullata un fuorigioco precedentemente fischiato a Marconi.

di Antonio Tognoli

Il derby fra Livorno e Pisa preceduto dalla sfida del torneo dei ragazzi della Quarta categoria proprio sul prato del “Picchi” terminato con il punteggio di 2-2 fra gli applausi dello stadio livornese

PRE MATCH

La Curva del Livorno

QUI PISA. Mister Luca D’Angelo alla fine rinuncia a De Vitis infortunato, che non è neanche in panchina, oltre naturalmente a Varnier. Il tecnico pescarese recupera invece Lisi, oltre ad Asencio che torna in panca dopo qualche partita fuori. Davanti a Gori ci sono Meroni, Aya e Benedetti. Gucher, Verna e Marin sono scelti per la linea mediana nerazzurra con Lisi e Siega impiegati sugli esterni. In attacco la conferma della coppia formata da Masucci e Marconi.

Nel pre gara in campo i ragazzi della Quarta categoria

QUI LIVORNO. Mister Breda dal canto suo deve rinunciare a Marsura squalificato e Brignola e Stoian infortunati. Rispetto alle previsioni della vigilia il tecnico ex Entella e Salernitana schiera un 3-4-1-2. Davanti a Zima ci sono Boben, Gonnelli e Bogdan. La linea mediana è formata da Luci e Agazzi con Del Prato e Porcino ad occuparsi delle corsie esterne. La vera novità però è Braken accanto a Raicevic con Marras a sostegno delle due punte.

L’ATMOSFERA. Inutile dire che c’è una grande cornice di pubblico con 1440 pisani al seguito della propria squadra a cui fa da cornice una curva Livornese gremita come non si vedeva da tempo.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in campo in maglia gialla, Livorno con la classica casacca amaranto. Il Pisa inizia all’attacco Masucci cerca subito di verticalizzare, ma la sua sventagliata è troppo profonda. La risposta del Livorno è in un traversone di Del Prato smanacciato in angolo da un attento Gori, che poco dopo evita con un dribbling l’attacco di Raicevic. Al minuto 8 la prima grande occasione della partita è del Pisa: traversone da sinistra al bacio di Lisi sul secondo palo dove c’è Masucci che però calcia alto sopra la traversa. Buon momento per il Pisa che al minuto 9 sfiora ancora il gol. Cross di Lisi per la testa di Marconi la cui deviazione termina di un soffio a lato del palo alla sinistra di Zima. Il Livorno risponde con una conclusione fiacca di Raicevic, palla che termina lemme lemme sul fondo. I padroni di casa soffrono la manovra della squadra di D’Angelo, ma hanno un guizzo improvviso. Cross da sinistra di Porcino e Benedetti devia nella propria porta: 1-0 per il Livorno. La risposta del Pisa è immediata. Lisi si conquista una punizione, palla in area con Braken che devia di testa sulla traversa un quasi autogol. Il Pisa però in questa circostanza non ha fortuna. La formazione di mister D’Angelo però non ha fortuna. Sulla fascia sinistra c’è un Lisi scatenato, tutte le azioni più pericolose passano dai suoi piedi. Il Livorno non la prende mai, ma i nerazzurri non concretizzano la grande mole di gioco creata nella prima mezz’ora. Lisi intanto prova ancora la conclusione deviata in angolo da Boben. Però è un Livorno che soffre il Pisa ancora pericoloso con un colpo di testa di Masucci che prende il tempo a Porcino ma di testa mette di poco alto. Intanto Gonnelli è il secondo ammonito del Livorno per un fallo al limite su Meroni lanciato a rete. La pnizione di Gucher però carambola su una selva di gambe e viene spazzata dalla difesa amaranto. Il primo tempo si chiude sull’1-0 per il Livorno, un risultato ingiusto per quello che si è visto in campo nei primi 45′ di gara.

IL SECONDO TEMPO. Nella ripresa nessun cambio nei due schieramenti da parte dei due mister. Il Pisa ci prova subito con Siega dopo nn traversone di Meroni da destra. Zima respinge una conclusione con il destro di Masucci. Peccato poteva essere subito il gol del pari. Breda cambia: dentro Rocca per Marras. Ma gli amaranto rimangono i dieci per l’espulsione di Bogdan dopo un intervento su Siega. Breda in inferiorità numerica si cautela con l’ingresso di Gasbarro per Braken.D’Angelo gioca la carta Di Quinzio per Marin. Il Pisa ha però ancora due grandi occasioni con un colpo di testa di Marconi e uno di Masucci che terminano di poco a lato. Intanto entra Birindelli per Meroni, ma dura poco la sua partita perché al minuto 65 il giocatore numero 2 viene espulso per un ingenuo fallo al limite dell’area. Ristabilita dunque la parità numerica. Adesso si fa difficile perché il Livorno riprende fiato. Nel Pisa entra Moscardelli per Masucci. Il Mosca va subito a cercare la palla di testa sl traversone da destra di Siega. Ma niente di fatto. Pisa sfortunato negli episodi.Lisi pesca ancora una volta Moscardelli che al volo prova il diagonale deviato da Boben in angolo. Intanto nel Livorno dentro Murillo per Raicevic che riceve la standing ovation del Picchi. Il Pisa ci prova fino in fodo chiudendo il Livorno nella propria area di rigore. Ci prova Gucher dai 25 metri, ma il suo destro è murato da Boben. Sono cinque i minuti di recupero.

LIVORNO – PISA 1-0

LIVORNO (3-4-1-2): Zima; Boben, Gonnelli, Bogdan; Del Prato, Luci, Agazzi, Porcino; Marras (53′ Rocca); Braken (56′ Gasbarro), Raicevic (82′ Murillo). A disp. Ricci, Plizzari, Di Gennaro, Mendes, Rizzo, Morelli, Morganella, Mazzeo, Rizzo A., Viviani. All. Roberto Breda

PISA (3-5-2): Gori; Meroni (63′ Birindelli), Aya, Benedetti; Lisi, Verna, Gucher, Marin (61′ Di Quinzio), Siega; Masucci (74′ Moscardelli), Marconi. A disp. Perilli, Belli, Izzillo, Minesso, Liotti, Pinato, Ingrosso, Asencio, Fabbro. All. Luca D’Angelo

ARBITRO: Luca Sacchi della sezione di Macerata (Ass. Fiore – Scarpa). Quarto uomo: Serra

RETI: 15′ aut. Benedetti (L)

NOTE: Ammoniti Bogdan, Gonnelli, Aya, Raicevic, Benedetti. Espulsi il ds Signorelli al 45′, al 55′ Bogdan per doppia ammonizione, al 65′ Birindelli rosso diretto. Angoli 3-4. Rec pt 0′, st 5′.

By