“Lo Die di Santo Sisto”, Pisa celebra la Festa della Riconoscenza alla Chiesa di San Sisto in Corte Vecchia

PISA – Come ogni anno dal 1959, presso la Chiesa di San Sisto in Corte Vecchia, il 6 Agosto l’Associazione degli Amici di Pisa organizzerà “Lo Die di Santo Sisto” , Dies Memorialis.

LO DIE DI SANTO SISTO. La Festa della Riconoscenza, data memorabile della storia alfea giorno nel quale i Pisani della Repubblica Marinara erano protagonisti sul mare.

Il programma prevede:

  • alle ore 18 la deposizione di una corona d’alloro e benedizione della stessa, sulla lapide ai Caduti pisani di tutte le guerre posta sulla fiancata sinistra della chiesa, alla presenza del Gonfalone cittadino, delle Autorità, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, della Compagnia Balestrieri Pisani, dell’ Associazione Ponte di Mezzo, dalla Compagnia di Calci, dai Balestrieri di Porta San Marco e da una rappresentanza del Sovrano Militare Ordine di Malta-Delegazione di Pisa.  Alla celebrazione sarà anche presente il Rettore dell’ Università di Pisa prof. Paolo Maria Mancarella
  • A seguire, Don Francesco Barsotti officerà la Santa Messa, durante la quale si rinnoverà l’antico rito medievale della Benedizione dell’Uva, riscoperto recentemente dalla Prof.ssa Gabriella Garzella e riproposto dalla Parte di Mezzogiorno. La cerimonia sarà accompagnata dal “ Coro liturgico S. Francesco “ condotto dal maestro Enrico Nuti.
  • Al termine della funzione religiosa, come di consueto il Presidente premierà i Soci Onorari dell’anno.

 Infine la tradizionale Orazione Storica, che quest’anno è affidata al professor Fabrizio Franceschini, che avrà come tema “Dante e Pisa: Inferno, Purgatorio, Paradiso”.

Su delibera del Consiglio Direttivo, i premiati di quest’anno come Soci Onorari della nostra associazione sono:

  • il Prof. Francesco Menichetti, direttore dell’unità operative di Malattie infettive dell’ Azienda ospedaliero-universitaria pisana 
  • ed il Dottor Massimo Di Martino, presidente della ABIOGEN PHARMA di Pisa. 

Per concludere la giornata commemorativa le campane delle chiese pisane suoneranno per onorare i Caduti pisani di tutte le guerre ed il santo al cui nome sono legate tante vicende della storia alfea, mentre il Campano dell’Università quest’anno per motivi tecnici alle ore 21 con darà i suoi rintocchi.

L’ Associazione a seguito del modificarsi delle disposizioni anti Covid, riprende la consuetudine di un incontro conviviale presso un locale caratteristico pisano. E’ stato scelto il ristorante “Il Turista” in piazza dell’ Arcivescovado. 

La partecipazione dei pisani a questa celebrazione è per noi grande motivo di soddisfazione e di condivisione dell’amore per Pisa e della Storia Pisana, per una sempre miglior promozione dello sviluppo e del progresso della Gloriosa e del territorio alfeo nelle sue molteplici realtà.

By