Lorenzo Degeri in esclusiva a Pisanews :”Eusepi giocatore importante, Pisa squadra forte”

PISA – La vittoria in rimonta di giovedì scorso dei nerazzurri a Carrara, ha ridato entusiasmo a tutto l’ambiente, proiettando il Pisa al terzo posto in classifica, ma adesso un’altra sfida difficile attende la squadra di mister Michele Pazienza, stavolta fra le mura amiche, domani domenica 12 novembre, alle ore 16,30 contro una compagine, la Giana Erminio, da non sottovalutare nella maniera più assoluta reduce da una vittoria per 4 a 3 contro il Piacenza.

di Maurizio Ficeli

Pisanews a tal proposito ha contattato telefonicamente un giocatore importante della squadra di Gorgonzola centro in provincia di Milano. Si tratta di Lorenzo Degeri, centrocampista classe 1992, lombardo di Crema, il quale è anche un ex della Lucchese, dove ha militato nel campionato di Lega Pro 2014/15 disputando entrambi i derby contro il Pisa.

D. Grazie Lorenzo per aver accettato l’invito del nostro portale:come sta andando questa tua esperienza nella Giana Erminio?

R. “Sono arrivato a Gorgonzola a fine mercato nel mese di settembre dopo essermi ritrovato senza squadra e mi trovo molto bene qui dove c’è un ambiente tranquillo e sereno e dove si respira una situazione particolare in positivo, una specie di “bolla” di tranquillità e serenità. L’anno scorso poi non ho giocato e quindi per me aver ripreso a giocare è stata davvero una botta di entusiasmo”.

D. Che ambiente hai trovato a livello di squadra e di società?

R.”Un ambiente molto bello sia a livello di squadra che a livello di società, che ci tengo a ringraziare per l’opportunità che mi sta dando di dimostrare tutto il mio valore, e poi essendo di Crema mi trovo a giocare vicino a casa meglio di così”.

D. Ed a livello di prestazione personale sei soddisfatto del campionato che stai facendo?

R. “Si e direi che le cose stanno andando per il verso giusto ed anche mercoledì scorso nella gara che abbiamo vinto per 4 a 3 contro il Piacenza, ho giocato da titolare in seguito vedremo, sono consapevole che dovrò lavorare ancora di più per farmi trovare pronto, qualora venga chiamato a dare il mio contributo alla causa della Giana Erminio”.

D. Che caratteristiche di squadra ha questa Giana Erminio?

R. “È una squadra formata da elementi a cui piace giocare la palla e fare movimento, inoltre abbiamo disputato delle buone gare ed,a parte Olbia, siamo sempre usciti a testa alta al cospetto di ogni avversario che abbiamo affrontato fino ad ora”.

D. Avete già affrontato il Livorno, attuale capolista del campionato, che partita fu quella giocata da voi all’Armando Picchi?

R. “Fu una partita giocata bene da parte nostra contro una squadra, quella amaranto tosta, del resto il valore del Livorno penso sia fuori discussione”

D. Allora secondo te ha già la vittoria del campionato in tasca?

R. “Visto come andò lo scorso anno con l’Alessandria, che aveva un grosso margine di vantaggio rispetto alla Cremonese e pareva avesse gia vinto il campionato io direi che bisogna aspettare ancora un po, in quanto il campionato è lungo ed aperto a tanti scenari”.

D. Mentre invece riguardo al Pisa quali informazioni hai?

R. “So che è un’ottima squadra, ho visto un po’ anche le immagini della gara vinta a Carrara, con l’azione del gol del momentaneo pareggio di Eusepi in quell’episodio con il portiere Moschin. In questi pochi giorni prepareremo la gara nei dettagli. Inutile dire che Eusepi è un nome importante, davanti il Pisa è forte, squadra tecnica, bisogna fare attenzione al complesso in generale”.

D. E voi con quale atteggiamento vi state preparando ad affrontare la gara contro i nerazzurri pisani?

R.”Noi cercheremo di giocare come facciamo sempre con qualsiasi avversario ci troviamo di fronte, poi,si sa, il fatto di avere davanti un avversario sicuramente forte come il Pisa non ci deve fare assolutamente partire battuti e siamo pronti a dare filo da torcere ai nostri avversari ”

D. Tu sei un ex della Lucchese :che ricordi hai di quell’annata e dei derby contro il Pisa?

R. “A Lucca sono stato molto bene, feci una bella stagione, ho ricordi assolutamente positivi, ed ho conosciuto persone stupende con le quali mi sento ancora. Contro il Pisa ho giocato entrambi i derby, entrando nella mezz’ora finale sia a Pisa, dove finì 0 – 0 e sia a Lucca dove battemmo il Pisa per due a uno. Ricordo nella gara di andata, la fantastica cornice di pubblico all’Arena, ben 7.000 spettatori, e poi la partita di ritorno al Porta Elisa, che fu una giornata storica per la Lucca calcistica”.

Loading Facebook Comments ...
By