Lotta al degrado dietro agli Arsenali Medicei

PISA – I cantieri abbandonati per la crisi o i vecchi casottini inutilizzati sono strutture dove c’è il rischio che si svolgano attività illecite. L’Amministrazione Comunale da tempo sta intervenendo in questo senso per contrastare il degrado, agendo in prima persona dove possibile e sollecitando i proprietari e i gestori delle strutture, pubblici o privati, ad effettuare gli interventi necessari per la messa in sicurezza e per il decoro del luogo.

In questo ambito lunedì si è svolto un sopralluogo nell’area retrostante gli Arsenali Medicei, di gestione della Soprintendenza, dove è presente un casottino in avanzato stato di degrado, con abbandono di rifiuti nell’area, danneggiamento della recinzione e permanenza di persone non autorizzate e dedite ad attività illecite. L’area indicata è stata oggetto anche di un incendio, con intervento dei Vigili del Fuoco, lo scorso 23 ottobre. Il Comune, dopo aver già segnalato la situazione alla Soprintendenza, responsabile dell’area, a novembre e a gennaio, ha rinnovato la richiesta di intervento per la rimozione dei rifiuti abbandonati e la tamponatura degli accessi. Assicurando per questo ogni collaborazione in merito. Lo stesso ha fatto la Prefettura: “Si segnala l’urgenza e si resta in attesa di un cortese riscontro”.

 

Proprio nelle vicinanze lo scorso novembre l’Amministrazione Comunale era intervenuta su un terreno di sua proprietà demolendo gli ex spogliatoi del Parco della Cittadella, che erano anch’essi in stato di degrado e sede di attività illecite.

By