Luca D’Angelo: “A Benevento dobbiamo interpretare bene la partita”

PISA – Alla vigilia della gara di Benevento che sancisce per il Pisa la ripresa del campionato di serie B parla mister Luca D’Angelo.

di Giovanni Manenti

INTERPRETARE BENE LA GARA. “La differenza dalla gara di andata sta nella nostra euforia all’esordio mentre oggi loro stanno facendo un torneo straordinario, ma noi dobbiamo cercare di fare punti e se interpreteremo bene la gara pensiamo di poterci riuscire”.


VIDO E SODDIMO PRESENTATI BENE. “La squadra ha lavorato bene affrontiamo la squadra più forte del campionato e speriamo di fare una buona partita, con Vido e Soddimo che si sono presentati bene sia dal punto di vista fisico e motivazionale e penso che domani potranno essere impiegati anche se non dall’inizio, così come Marconi che parte con la squadra e potrà trovare anche spazio”.

AYA IMPORTANTE OFFERTA. “La cessione di Aya è figlia di una importante offerta che la società non poteva rifiutare, e pur avendo fatto bene nell’andata, cercheremo un difensore centrale che lo possa sostituire al meglio e possibilmente più aggressivo in fase di impostazione”.

BENEVENTO SQUADRA FORTE. “La forza del Benevento è sia nei singoli che nell’organizzazione di gioco e bisogna pertanto prestare molta attenzione per tutti i 90′, con in più il rientro a pieno regime di Belli che è pienamente recuperato e poteva già giocare col Frosinone, non essendo sceso in campo al posto di Birindelli perché qualora fossimo passati in svantaggio la presenza di Siega ci avrebbe aiutato”.

CESSIONI FISIOLOGICHE. “Le cessioni di Liotti e Di Quinzio sono fisiologiche per una squadra professionista, ma di loro porterò sempre il ricordo della loro professionalità e del loro attaccamento alla maglia, la cui massima espressione si è avuta nella finale playoff di Trieste”.

By