Luca D’Angelo: “Ci servirà una gara di grandi valori dal punto di vista tecnico e tattico”

PISA – Alla vigilia della gara di fra Pisa e Vicenza in programma all’Arena Romeo Anconetani alle ore 14 parla ol tecnico nerazzurro Luca D’Angelo

di Maurizio Ficeli

Sulla gara con il Vicenza. “Questa sarà per noi la prima di tre partite ravvicinate da affrontare con grande attenzione ma con la consapevolezza di poter scegliere di volta in volta la formazione migliore dal punto di vista tecnico e fisico: a cominciare già dalla gara contro i biancorossi”.

Giocatori disponibili contro il Vicenza: “Premesso che la squadra sta bene, sono tutti a disposizione con i soli Masuci e Sibilli ancora indisponibili: sappiamo che ci aspetta un periodo difficile ed intenso ma tutti avranno la possibilità di dare una mano alla squadra e ai compagni“.

Sulla compagine berica. “E’ una squadra importante, esperta e ‘fisica’, con un allenatore molto bravo: da parte nostra servirà una gara di grandi valori dal punto di vista tecnico-tattico. Il Vicenza cercherà di giocare la sua partita per fare risultato e noi dovremo rispondere con le nostre armi, sapendo che siamo in un buon momento di condizione“.

Riguardo alle prossime gare con Vicenza e quelle con Ascoli e Reggina, dopo aver affrontato le big : “In questo campionato non fa tanta differenza affrontare le grandi squadre o quelle più giù in classifica, perché bisogna fare attenzione in ogni situazione. Per esempio la scorsa settimana il Pescara ha pareggiato ad Empoli, noi qualche settimana fa siamo andati a vincere a Monza e nell’ultima la Reggiana ha vinto in maniera netta a Cittadella, questo per dire che tutte le gare vanno giocate al meglio perché questo è il segreto per fare risultato, anche se adesso la cosa importante è guardare alla gara di domani con il Vicenza“.

Questione turn-over: “Nelle prossime partite ravvicinate è certo che ci saranno dei cambiamenti anche perché per un calciatore è complicatissimo da un punto di vista fisico poter recuperare in sole 48 ore, perciò quelli che potremmo cambiare, li cambieremo“.

Nuovi arrivati: “Per ora quello che ha trovato più spazio è Beghetto, anche per una questione di condizione atletica, in quanto nel Frosinone era un titolare quasi inamovibile, giocava tutte le partite ed era già allenato. Mastinu sono 5 mesi che non gioca e deve ritrovare il ritmo perché nello Spezia ha giocato pochissimo ma sta migliorando ed in una di queste tre prossime partite sarà protagonista o dall’inizio oppure subentrando. Marsura è arrivato a Pisa dopo un mese e mezzo di stop, ha bisogno di rodaggio, ma nelle prossime partite ci sarà sicuramente bisogno anche di lui”.

By