Luca D’Angelo: “Con la Reggina sarà una gara difficile. Rivedrò volentieri Liotti ma io ed i suoi ex compagni vogliamo conquistare i tre punti”

PISA – Consueta conferenza stampa di mister Luca D’Angelo alla vigilia della gara dell’Oreste Granillo fra Reggina e Pisa.

di Maurizio Ficeli

Il tecnico nerazzurro ha parlato prima della partenza per la città dello Stretto.

Su come si è preparata la squadra in settimana: “È passato un po’ di tempo con questa lunga sosta, sarebbe stato meglio dare continuità alla gara di Vicenza perché la squadra nel frattempo è cresciuta ed a mio avviso il punto di Vicenza era buono dal punto di vista della prestazione anche se ero rammaricato perché avremmo potuto anche vincere e dare continuità’ affrontando l’Ascoli sarebbe stato meglio, purtroppo c’è stata questa situazione del Covid che ha interrotto il nostro percorso ma adesso ci siamo preparati bene queste due settimane per affrontare la partita di domani sera,  allenandoci con grande voglia anche nelle settimane in cui non abbiamo giocato“.

Sullo spirito che deve avere la squadra: “Ripeto,dobbiamo sempre allenarci al massimo, con grande determinazione, anche perché c’è un grande bisogno di fare risultati, proprio a cominciare da Reggio Calabria domani sera dove giocheremo per portare a casa i tre punti“.

Sulle assenze: “Mancheranno Pisano, Varnier, Masetti e Quaini che però rientrerà in gruppo la prossima settimana. Quindi ci sono alcune assenze in difesa, come Varnier che è bravo ma una squadra non può dipendere da un solo giocatore perché sarebbe una cosa riduttiva, comunque abbiamo altri giocatori che possono sostituire chi manca ed io ho grande stima di tutti i miei ragazzi“.

Sulle 4 reti subite a Vicenza: “Tre delle quattro reti subite le abbiamo prese su calci piazzati, quando in area c’erano tutti giocatori quindi questo non può riguardare solo la difesa ma la fase difensiva, quindi bisogna trovare un equilibrio migliore nel posizionarsi in campo“.

Sulla Reggina: “Quella del “Granillo” sarà sicuramente una partita difficile, contro una Reggina piena di giocatori che hanno giocato in serie A. Da parte nostra ci vorrà una grande prestazione contro una squadra, quella amaranto, che sta facendo un buon campionato, soprattutto come gioco, e che contro il Pordenone ed il Cosenza ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato“.

Su Daniele Liotti ex di turno e al momento capocannoniere della squadra calabrese: “Sono molto felice per lui perché oltre ad essere un buon giocatore è anche un bravissimo ragazzo che mi ha dato tanto sia a livello umano che sportivo e fece di tutto per farsi trovare pronto, malgrado gli infortuni, per la finalissima Playoff a Trieste, dove gioco ‘anche molto bene. Sicuramente lo rivedrò molto volentieri anche se sia io che i suoi ex compagni faremo di tutto per vincere la partita“.

Loading Facebook Comments ...
By