Luca D’Angelo: “Consapevoli dell’importanza del derby, Lucchese squadra che gioca e cerca di fare sempre la partita”

PISA – Alla vigilia del derby del Foro parla davanti a microfoni e taccuini mister Luca D’Angelo

di Giovanni Manenti

SITUAZIONE INFORTUNI. “Non credo che si tratti di una situazione di emergenza per ciò che riguarda la formazione di domani, in quanto nel corso di una stagione gli infortuni e le squalifiche, come nel caso di Liotti, ci possono stare ed, oltre a lui di sicuro mancheranno Moscardelli e Masucci , che non figurano nella lista dei convocati. Per Masucci ritengo che possa essere recuperato per il prossimo impegno casalingo, avendo una semplice contrattura”.

DERBY È IMPORTANTE. “Siamo tutti consapevoli dell’importanza della gara di Lucca, sia per la tifoseria, che per la classifica ed andremo ad affrontarla con il massimo impegno senza sbandierare proclami come invece fatto dai nostri avversari, cosa che personalmente mi lascia del tutto indifferente. Le mie dichiarazioni dopo la gara di Siena stavano ad evidenziare che in alcune situazioni di gioco ci facciamo sorprendere, in parte per inesperienza poiché non dobbiamo dimenticare che siamo una squadra molto giovane che schiera sempre dai 5 ai 6 Under, e da quel punto di vista dobbiamo logicamente migliorare, mentre sotto l’aspetto della cattiveria agonistica la squadra è pronta ad affrontare qualsiasi tipo di partite.

SULLA LUCCHESE. “Ho visto molte partite della Lucchese ed ho avuto la conferma di una squadra che gioca, che cerca sempre di fare la partita potendo contare anche su di una rosa di maggiore esperienza, e da parte nostra cercheremo a nostra volta di imporre il nostro gioco, essendoci preparati a qualsiasi atteggiamento tattico di Favarin, sia se confermerà il 4-3-3 delle ultime uscite che in caso di diverso atteggiamento, a differenza nostra che continueremo a giocare con il nostro solito modulo, perché non è colpa di quello se abbiamo perso le ultime due partite”.

SIENA PEGGIO DI CHIAVARI. “Per quello che il Torneo ha sinora espresso, io considero il campionato come una Maratona, dove alla fine vince chi ha un andamento costante, cosa che noi abbiamo avuto all’inizio e che è venuta meno con queste due ultime sconfitte, anche se per la prestazione sono rimasto deluso più dalla gara di Siena che non di Chiavari, vista anche la caratura tecnica dell’avversaria. È vero che contro le squadre più accreditate non abbiamo mai segnato, però le occasioni le abbiamo avute anche se si tratta di un dato oggettivo da tenere in considerazione con la speranza che già da domani si possa invertire questa tendenza, considerando che anche la Lucchese va inserita in questo novero, purtroppo per loro penalizzati dai molti punti tolti”.

ANCORA IN TRASFERTA. “Con quella di domani noi andremo a disputare la quinta trasferta nelle ultime sei gare giocate ed è altrettanto vero sia che sarà la terza partita in una settimana che il fatto di aver avuto meno tempo per prepararla, ma la nostra forza sarà data dell’aiuto degli oltre mille tifosi che ci seguiranno e che dovrà essere la molla per disputare un grande incontro per dare loro le soddisfazioni che si meritano”.

ENTELLA SQUADRA MIGLIORE. “Se mi chiedete quale squadra tra quelle sinora affrontate mi abbia particolarmente impressionato, personalmente ritengo che l’Entella sia la formazione più attrezzata per vincere il campionato sia per l’esperienza che per avere in rosa giocatori di categoria superiore, anche se, come per tutte, non sarà certo una passeggiata”.

DA MARCONI MI ASPETTO DI PIÙ. “Considerate le assenze in attacco, abbiamo provato varie soluzioni che coinvolgessero sia Cuppone che Cernigoi, così come altre soluzioni, mentre sul fatto che sia o meno contento di Marconi, l’altro giorno ha disputato una buona gara soprattutto in fase di costruzione, difendendo molti palloni anche se poi è mancato nelle conclusioni ed è normale che da lui mi aspetti qualcosa di più come da tutti gli altri del resto, me compreso, potendo anche contare sul recupero di Moscardelli che da martedì dovrebbe tornare ad allenarsi con la squadra”.

Loading Facebook Comments ...
By