Luca D’Angelo: “Empoli forte, ma il Pisa se la giocherà alla pari”

PISA – Alla vigilia del match del “Castellani” fra Empoli e Pisa ha parlato il tecnico Luca D’Angelo.

di Giovanni Manenti

“L’Empoli è sicuramente una squadra molto forte con una società esperta alle spalle e per ciò si tratterà di una gara difficile ma noi andiamo per giocare alla pari e se loro hanno giocatori forti i nostri non sono da meno”.

“Da un punto di vista di organico, sono tutti a disposizione, con l’unico dubbio per Birindelli che ha preso una botta ma è recuperabile, mentre dei lungo degenti Ingrosso penso di averlo a disposizione per la gara con il Perugia”.

“Il fatto che ora si recuperi dopo esser passati in svantaggio rispetto all’andata ritengo che sia una questione più che altro casuale dato che anche nelle altre circostanze avevamo avute le nostre occasioni per passare in vantaggio o recuperare”

“Per ciò che riguarda la posizione in campo di De Vitis si tratta del giocatore in rosa che può ricoprire più ruoli e l’unica cosa certa è che se sta bene sarà sicuramente in campo”.

“Qualora non fosse disponibile Birindelli, ci potrà essere valida l’opzione sia di Belli che di Pisano, anche se quest’ultimo essendo stato fermo per diversi mesi non ha ancora i 90′ nelle gambe”.

“Per quel che riguarda Minesso e Siega, il primo ha caratteristica più offensive, mentre il secondo copre meglio il campo e dal punto di vista tattico potremo optare per entrambi gli schemi, anche contro un Empoli che gioca con il 4-3-3 la difesa a quattro è la più adatta, pur confermando che le scelte dipendono principalmente dalle condizioni fisiche”.

“Per quel che concerne l’impiego di Marconi, non è facile avere i 90′ nelle gambe quando rientri da un infortunio e considerando le tre sostituzioni a disposizione preferisco se un giocatore non è al meglio inserirlo nella ripresa piuttosto che schierarlo dall’inizio e nello specifico, deciderò solo dopo la rifinitura di domenica mattina”.

“Per la questione relativa al rinnovo del mio contratto, non posso che confermare come si tratti di una sorta di prolungamento direi quasi scontato in quanto i miei rapporti con il presidente, il Direttore Generale ed il Direttore Sportivo sono ottimi, così come io mi trovo benissimo in questa piazza sia con i giocatori che con una tifoseria appassionata e splendida come poche nel seguirci anche in trasferta, ragion per cui non abbiamo avuto problemi a trovarci d’accordo, fermo restando che la relativa scadenza è al 2021 non potendo ancora permettermi di pretendere prolungamenti a più ampio respiro (ride, ndr…)”.

“Per ciò che riguarda gli arbitraggi, è vero che siamo stati un po’ penalizzati, ma sarebbe sbagliato fare del vittimismo, ragione per cui anche domani sera andremo a giocare la nostra partita liberi di mente, consapevoli che dovremo essere bravi a sfruttare ogni occasione che ci si potrà presentare, sopratutto dovremo reggere un ritmo alto per poter contrastare una squadra che appare estremamente in salute”.

By