Luca D’Angelo festeggia le cento panchine :”A Cremona ci vorrà una gara di grande attenzione”

PISA – Consueta conferenza stampa della vigilia per il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo con relativa premiazione da parte dell’Associazione Cento per il raggiungimento delle cento panchine.

di Maurizio Ficeli

Per me è un bellissimo riconoscimento, perchè allenare il Pisa non è cosa da tutti, nel senso che la nostra è una società storica e importante e aver contribuito ad aumentare le vittorie di questo Club per me è un piacere e un onore. Dedico questo premio al mio staff e a tutti i calciatori che hano vissuto insieme a me questo splendido periodo“.

Dopo ciò inizia la conferenza stampa. Sulla passata gara con il Frosinone: “Avremmo meritato di più perché abbiamo tentato con più voglia e determinazione di vincere la partita, abbiamo anche avuto le occasioni per farlo, anche se anche loro hanno avuto due occasioni, ma complessivamente penso che noi abbiamo fatto di più, però il campo ha detto pareggio e lo accettiamo“.

Sull’avversario: “Affronteremo una squadra forte, sta facendo bene, con giocatori bravi e capace in questo ultimo periodo di giocare un buonissimo calcio per cui dovremo fare una partita di grande attenzione e voglia se vogliamo portare a casa il risultato pieno.”

Riguardo agli assenti:” Mancheranno Belli, Masucci, Masetti e Sibilli, tutti gli altri sono a disposizione e si sono allenati bene nonostante il pochissimo tempo a disposizione. La squadra si è allenata bene ed è in grado di sostenere certi ritmi. Non è facile affrontare così tante partite ravvicinate ma abbiamo una rosa in grado di permetterci di essere sempre competitivi“.

Su Michele Marconi:”Ho letto sui giornali che si era infortunato, mentre aveva preso un giorno per un permesso familiare e domani sarà a disposizione“.

Beghetto e Marsura:”Sono pronti per giocare dall’inizio, soprattutto Beghetto che nel Frosinone ha sempre giocato. Marsura è pronto, Mastinu può partire dall’inizio anche se ha giocato di meno in questa prima parte del campionato, ma essendo un brevilineo può recuperare più velocemente

Riguardo all’assenza del pubblico: “La situazione è questa e ci dobbiamo adeguare, e se c’è una squadra che non può beneficiare dell’apporto del pubblico, questa e’ il Pisa. L’auspicio di tutti quelli che amano lo sport è quella di poter ritornare allo stadio”.

By