Luca D’Angelo: “Gara condizionata da situazioni arbitrali non favorevoli”

PISA – L’analisi del tecnico nerazzurro Luca D’Angelo al termine di Cremonese – Pisa che da la sua chiave di lettura su questa ingiusta sconfitta per 2 a 1 subita dalla propria squadra allo “Zini”.

di Maurizio Ficeli

Non siamo partiti bene, però dopo siamo rientrati in partita, abbiamo fatto il 2 a 1 e preso la traversa, poi diciamo che c’era un rigore più che evidente e nella successiva azione c’era l’espulsione del portiere, percio la gara è stata condizionata molto, oltre che dalla bravura della Cremonese che è una buona squadra e ha fatto una buona partita, anche da situazioni arbitrali a noi non favorevoli. Io non protesto mai ma certe situazioni si stanno verificando con continuità. A Chiavari ci fu negato il gol del 2 a 0 che era regolare, poi ci è stato dato contro un rigore inesistente, anche se io non ho detto niente. Gli errori degli arbitri ci stanno ma in partite tirate come queste possono essere determinanti. Detto questo la squadra ha fatto una buona partita, avrebbe meritato di più, ma ormai dobbiamo pensare alla prossima gara con la Salernitana. Sullo schieramento iniziale della squadra in campo volevo interrompere sul nascere le situazioni due contro uno sulla fascia dove la Cremonese è molto brava, abbiamo fatto a fasi alterne la fase difensiva, mentre a livello offensivo abbiamo creato tanto. Palombi ha colpito bene di testa, prendendo l’ennesima traversa, vorrà dire che farà gol la prossima volta, le altre volte che siamo stati pericolosi la palla è andata fuori di un nulla, mentre sulla situazione del rigore di Marin probabilmente se non ci fosse stato fallo, Marin tirava fuori, però era meglio non avere il dubbio.Marsura e Beghetto hanno fatto entrambi una buona partita con grande dedizione dal punto di vista tecnico e tattico. Ora abbiamo due giorni per preparare la partita con la Salernitana, però dobbiamo mettere in campo tutte le energie che abbiamo per essere pronti a questa battaglia di martedì sera“.

By