Luca D’Angelo: “Il Livorno vale di più dell’ultimo posto. Per vincere serve una grande partita”

PISA – Il tecnico nerazzurro Luca D’Angelo ha parlato alla vigilia del derby fra Pisa e Livorno.

di Giovanni Manenti

“La partita è molto importante e questo è fuor di dubbio e dobbiamo cercare di giocare al massimo delle nostre possibilità e dispiace l’assenza dei tifosi. La squadra dovrà cercare di isolarsi ancora di più per essere il più concentrata possibile”.

“Sono tutti a disposizione tranne Varnier e gli squalificati, avendo recuperato anche Birindelli che si è allenato in settimana. Non dobbiamo farci condizionare dalla classifica del Livorno, che è una formazione che vale di più dell’ultimo posto. Dobbiamo fare una grande partita per venirne a capo”.

“Per la gara di sabato io credo che l’arbitro abbia diretto bene sino al momento dell’espulsione, dove ha commesso un errore come del resto possono fare sia gli allenatori che i giocatori, mentre sul piano della prestazione non ho nulla da rimproverare alla squadra”.

“È indubbio che le squalifiche di Belli, Siega e Marin potranno incidere sulla formazione, dato che erano tutti in buona condizione, anche se i maggiori problemi sono costituiti dalle assenze dei due centrocampisti, ma ritengo che i sostituti possano essere all’altezza della situazione. Se il Livorno si schiererà con tre punte puòdarsi che mi faccia ripetere lo stesso schieramento offensivo visto contro il Perugia”.

“Lisi sta bene, il suo impiego parziale a Crotone era dettato da scelta tattica, mentre Pisano lo avevo tenuto a riposo essendo reduce da nove mesi di inattività ed avendo speso tantissimo contro il Perugia, il che mi ha comunque dato modo di verificare il pieno recupero di Meroni che, al rientro, ha disputato una buona partita”.

By