Luca D’Angelo: “L’Entella ha qualità, il nostro attacco però è un lusso per la categoria”

PISA – Alla vigilia della sfida contro la capolista Entella ha parlato mister Luca D’Angelo.

di Giovanni Manenti

“Sulle dichiarazioni del Presidente della Pro Vercelli, non credo che ci sia da replicare in quanto si è trattato di semplici interventi di gioco, tra cui quello su Germano commesso da Di Quinzio, tra l’altro giocatore molto corretto e che non fa della violenza il proprio modo di essere”.

“Dalla partita di andata ad oggi non è cambiato molto per quanto riguarda la nostra avversaria, con grandi giocatori di qualità, anche se all’andata il risultato è stato bugiardo in quanto l’incontro è stato molto più equilibrato del 2-0 finale”.

“Il merito del buon momento è in grande merito dei giocatori, ho la fortuna di allenare un gruppo unito e coeso ed il fatto di avere oggi tutta la rosa a disposizione mi facilita il compito in quanto i ragazzi accettano le mie decisioni e cercano di mettermi in difficoltà durante gli allenamenti”.

“L’Entella ha grandi qualità in ogni reparto, molto più tecnica rispetto alla media del Girone e noi dovremo essere bravi ad imporre il nostro gioco sopratutto a centrocampo per cercare di togliere il più possibile l’iniziativa agli avversari, sfruttando anche il vantaggio del pubblico amico, con la possibilità altresì di ruotare in attacco quattro punte che sono un lusso per la categoria”.

“Abbiamo analizzato la gara di Vercelli per quello che riguarda i primi 20′ e pur sapendo che avremmo sofferto sui calci da fermo non siamo stati eccessivamente presenti in alcune situazioni difensive, anche se poi, dopo aver limitato i danni siamo stati bravi a ripartire e la rete in uscita che ci ha concesso di pervenire al pareggio ha cambiato l’inerzia della gara”.

“Per ciò che riguarda la Coppa Italia, siamo in grado di poter dire la nostra nella trasferta di Viterbo, si tratta di un obiettivo che ci sta a cuore specie a questo punto della competizione, mentre per domani Liotti è a disposizione ma non ha ancora i 90′ nelle gambe, per cui probabilmente lo impiegherò a partita in corso, fermo restando che con tre gare nell’arco di una settimana vi sarà spazio per tutti

By