Luca D’Angelo: “Meritavamo di vincere”

PISA – Al termine della gara del “Romeo Menti” fra Vicenza e Pisa ecco la disamina di mister Luca D’Angelo che analizza così il pareggio rocambolesco per 4 a 4 conquistato dai nerazzurri rimasti addirittura in dieci uomini per larga parte del match a causa di un’ espulsione alquanto ingiusta subita da Eros Pisano, che è stata poi una delle tante decisioni dubbie adottate da parte dell’arbitro Maggioni di Lecco nell’incontro odierno.

di Maurizio Ficeli


Abbiamo giocato fin dall’inizio con grande ardore, ci sono state diverse situazioni nel corso della gara a volte favorevoli o meno, il fatto che abbiamo giocato per 50′ in dieci e la squadra ha tenuto bene è una nota di merito per i ragazzi. A livello di impegno, non ho mai avuto niente da rimproverare a loro, anche riguardo alle scorse partite, oggi abbiamo fatto quattro gol ed il rammarico è che pur avendo fatto tutti questi gol fuori casa non siamo riusciti a vincere“.

I ragazzi hanno approcciato bene la gara, anche se siamo passati in svantaggio, l’hanno ribaltata, eravamo in palla, sull’espulsione di Pisano c’è stato il pareggio del Vicenza sulla stessa punizione, ed è il rammarico più grosso che ho perché, se fossimo rientrati nel secondo tempo con il vantaggio, sarebbe stata una partita diversa. Ho visto una occasione persa, senza nulla togliere nulla al Vicenza, che ha fatto una buona partita, squadra forte con un bravissimo allenatore, noi però secondo me dovevamo vincere. Adesso abbiamo una settimana per allenarci e dobbiamo farlo con grande attenzione, limitando gli errori che stiamo commettendo a livello difensivo complessivo“.

Abbiamo preso tre gol su calci piazzati, è un po’ complicato dare la colpa ai difensori perché su 4 gol, ripeto, 3 sono stati su calcio piazzato, anzi la difesa ha tenuto bene con tutti e 4 gli interpreti da Caracciolo, Varnier, Birindelli e Pisano finché c’è stato poi quando entrato Belli ha difeso molto bene, quindi dobbiamo continuare nella fase offensiva di possesso, perché secondo me la facciamo molto bene

By