Luca D’Angelo: “Mi attendo una grande partita. Rigore su Fabbro? Inutile recriminare”

PISA – Alla vigilia della sfida contro il Frosinone parla il tecnico del Pisa Luca D’Angelo.

di Giovanni Manenti

“L’episodio su Fabbro è in effetti da rigore ed espulsione e non abbiamo protestato a fine gara perché non credo che ne valga la pena per gli addetti ai lavori, mentre le assenze sicuramente pesano ma è inutile recriminare”

“Per domenica posso recuperare Masucci e Belli, per una partita contro una squadra forte attrezzata per la promozione, anche se non esistono squadre imbattibili come sta dimostrando l’andamento del torneo”.


“Credo che le statistiche valgano sino ad un certo punto ed il fatto che il Frosinone non abbia fatto poco sinora in trasferta non vuole dire granché e noi sappiamo che domani dovremo fare una grande partita sotto il profilo dell’impegno e dell’intensità, sia per finire al meglio un girone d’andata comunque positivo che per dare una soddisfazione al nostro pubblico che ci ha sempre sostenuto in casa e seguito in trasferta in maniera corretta”.

“Per quel che riguarda, infine, gli orari delle partite, ritengo che il Pisa sia penalizzato nel giocare per ultimo solo per il fatto che ha una maggiore audience e quindi le esigenze televisive fanno sì che i relativi palinsesti ne tengano conto”.

“Ci sta che Belli possa essere utilizzato come esterno di difesa a tre così come può essere valida l’opzione di Liotti sul lato sinistro, mentre in attacco sono rimasto soddisfatto della prestazione di Fabbro e Minesso giovedì e posso confermare che domani saranno entrambi in campo, così come Belli e Masucci, anche se non hanno forse i 90′ nelle gambe, sicuramente sono in grado di reggere 75-80′”.

By