Luca D’Angelo: “A Piacenza per vincere. La squadra farà una grande partita”

PISA – Alla vigilia della sfida del “Garilli” di Piacenza, la prima trasferta stagionale del campionato dei nerazzurri ha parlato davanti a microfoni e taccuini il mister nerazzurro Luca D’Angelo.

di Giovanni Manenti

SUL PRESIDENTE DEL PIACENZA. “Non mi interessano le dichiarazioni del Presidente del Piacenza, in quanto credo che nel calcio ognuno debba guardare solo in casa sua, anche se non posso negare che il Piacenza sia una squadra di spessore e che può recitare un ruolo da protagonista in questo campionato”.

DE VITIS NI. “Per quanto riguarda i ragazzi, sono tutti disponibili ad eccezione di De Vitis per il quale valuteremo all’ultimo se impiegarlo o meno, mentre per ciò che riguarda la disputa della partita di martedì era giusto non disputarla e sono d’accordo con la curva per il loro atteggiamento, anche se ciò può avere creato un po’ di difficoltà per la squadra non avendo avuto il supporto dei loro tifosi”.

SULL’ORARIO. “Ci siamo allenati tutta la settimana per allinearci all’orario di inizio delle 14:30, sarà la prima volta che non giochiamo in notturna, ma personalmente non ritengo che se giocheremo bene o meno ciò sia funzione dell’orario di inizio”.

BACK TO BACK. “Non era facile giocare contro l’Arezzo, visto che la loro facilità di palleggio tra centrocampo ed attacco ci creava difficoltà di manovra, anche se però non hanno creato molto, mentre al contrario noi, pur non giocando benissimo dal punto di vista tecnico, abbiamo creato nel finale di gara un maggiore numero di palle gol ed alla fine forse avremmo meritato la vittoria”.

SULLA DIFESA. “Indipendentemente dal fatto che non abbiamo ancora preso reti, ammetto che la difesa è un reparto che deve ancora migliorare come insieme, ma dal punto di vista dei singoli sono più che soddisfatto in quanto non li ho mai notati in difficoltà nelle azioni uno contro uno”.

GIOCHEREMO PER VINCERE. “Per quanto riguarda l’atteggiamento per la trasferta di Piacenza, posso garantire che scenderemo in campo senza alcun timore reverenziale, ma solo con il dovuto rispetto verso una squadra di spessore e ben attrezzata, e sono altresì certo che i ragazzi giocheranno una grande partita con la speranza che alla prestazione faccia seguito anche un risultato positivo”.

By