Luca D’Angelo senza alibi e piagnistei: “Contro il Cittadella possiamo fare ugualmente una grande partita”

PISA – A poche ore dalla gara contro il Cittadella mister Luca D’Angelo suona la carica al suo Pisa colpito in questa settimana da alcuni casi di Covid-19. Al “Tombolato” mancheranno parecchi giocatori, ma il tecnico nerazzurro non vuole alibi.

di Maurizio Ficeli

Il tecnico pescarese inizia commentando il pareggio nella scorsa gara interna con la Reggina: “Non abbiamo giocato una buona partita anche se siamo stati bravi dal punto di vista del temperamento, ma dal punto di vista tecnico sicuramente abbiamo sbagliato molto, però può capitare, soprattutto quando era la terza partita in una settimana, lo stesso era anche per la Reggina ovviamente, noi però ripeto non abbiamo giocato una buona partita“.

Riguardo al lavoro svolto in settimana:
Abbiamo riscontrato purtroppo diverse positività dai tamponi, questo ha condizionato il lavoro settimanale anche perché in pratica ne uscivano uno ogni giorno e questo ha indubbiamente messo un po’ in difficoltà il lavoro sia della squadra che dello staff, però negli ultimi due giorni abbiamo lavorato con più tranquillità e siamo pronti a giocare la partita contro il Cittadella”.

La squadra da mettere in campo: “Abbiamo queste tre partite in una settimana, l’assenza di tanti giocatori può creare dei problemi, però, allo stesso tempo credo che si debba essere consapevoli che siccome abbiamo detto tante volte che abbiamo una rosa ampia ed è vero, però domani metteremo in campo una squadra competitiva, e se non dovessimo fare bene la responsabilità non sarà del fatto che mancano tanti giocatori, ma per il fatto che evidentemente non abbiamo fatto bene noi“.

Gara dell’andata con il Cittadella: “Dopo un quarto eravamo sotto di due gol con un uomo in meno, perciò la partita si è abbastanza indirizzata presto dalla parte del Cittadella, la rivalsa è solo sportiva, nel senso che cercheremo di vincere la partita ma non per quello che è successo all’andata, anche perché il Cittadella non è responsabile degli errori che facemmo in quella partita“.

Riguardo al Cittadella: “Buonissima squadra con un allenatore molto bravo da cui personalmente traggo sempre spunti molto buoni, nel senso che osservo sempre le partite del Cittadella, perché ha uno degli allenatori più bravi della categoria, in alcune circostanze ho tratto anche spunti da trasmettere alla mia squadra, detto questo abbiamo tutte le carte in regola per fare domani una grande partita, e siccome non mi sono mai piaciuti i piagnistei, non vorrei che si cadesse nell’errore di dire che mancano 8 giocatori ed allora il risultato è già scontato, non è così, per ciò che mi riguarda, e così deve essere anche per la squadra perché possiamo fare una grande partita ed un gran risultato“.

By