Luca D’Angelo: “Contro Siena e Arezzo avremmo meritato di più. La società sul mercato ha operato bene”

PISA – Mister Luca D’Angelo torna a parlare alla vigilia di una sfida di campionato e lo fa prima del match contro la capolista Piacenza.

di Giovanni Manenti

“Il Piacenza già nel girone d’andata aveva una squadra molto esperta rispetto a noi con molti giovani, mentre ora con il mercato di gennaio il divario si è annullato, immagino che il Piacenza verrà a fare una partita di contenimento con veloci ripartenze, anche se noi dovremo fare la nostra partita”.

“I due ultimi risultati non sono stati positivi anche se come prestazioni avremmo meritato di più, i nuovi arrivati si sono integrati al meglio e Pesenti può essere titolare domani.
E’ un dato di fatto che non abbiamo mai vinto con le squadre che ci precedono in Classifica, anche se ultimamente lo avremmo meritato, il fatto è che ci manca qualcosa negli ultimi metri, sia in fase offensiva che in fase difensiva, dove peraltro si verificano gli episodi che decidono gli incontri ed è qui dove dobbiamo migliorare”.

“La società ha operato bene sul mercato venendo incontro alle mie indicazioni, consentendomi di poter variare anche schemi difensivi, pur se De Vitis ritengo che ormai sia un punto fermo al centro della difesa. Ad Arezzo è vero che abbiamo dominato per larghi tratti, ma è corretta la critica sul fatto che abbiamo difettato in fase difensiva soprattutto nel concedere loro delle ripartenze nel momento in cui avevamo il possesso palla in attacco”.

“È altrettanto vero che ad Arezzo, rispetto alla gara con il Siena, abbiamo sfruttato meno la fascia destra del campo, è un dato di fatto che il nostro gioco si è svolto quasi esclusivamente a sinistra, mentre per quanto riguarda il ruolo di esterno destro, non vi è una preferenza tra Verna e Minesso, i quali dovrebbero alternarsi in tale collocazione, con Minesso partendo da destra ha la possibilità di convergere ed andare al tiro di sinistro”.

“Per quanto riguarda le assenze, domani sono tutti a disposizione tranne gli infortunati di lungo periodo Liotti e Marconi e Birindelli squalificato, nel mentre per ciò che concerne la posizione di Moscardelli, premesso che non devo certo essere io a difendere un giocatore di tale livello, è vero che gli manca il gol da diverso tempo, ma non l’ho visto in crisi dal punto di vista delle prestazioni, ragione per cui non posso che augurarmi che il periodo storto possa finire quanto prima”.

By