Luca Nannipieri tra i critici d’arte più seguiti in tv

PISA – L’arte in televisione, negli orari di massimo ascolto, è consegnata alle produzioni di Piero e Alberto Angela che fanno milioni di telespettatori, come gli speciali su Pompei di notte o alla scoperta della Cappella Sistina.

Ma come viene raccontata l’arte in televisione, al di là di Alberto Angela? Chi sono gli esperti, i critici e gli storici dell’arte che compaiono più spesso davanti alle telecamere? La risposta è data da chi conduce regolarmente rubriche d’arte sulle televisioni nazionali. Il principe dei critici d’arte più richiesto da talk show e programmi è sicuramente Vittorio Sgarbi (66 anni). Dopo di lui, in una posizione più ritirata ed elitaria, si colloca Philippe Daverio (69 anni), la cui trasmissione più nota è Passepartout su RaiTre. Sono questi due nomi, i critici d’arte più assidui degli studi televisivi. Dopo di loro, si impongono pochissimi nomi: dal professor Flavio Caroli (73 anni) al critico d’arte Luca Nannipieri (38 anni, in foto), dallo storico dell’arte Tomaso Montanari (47 anni) al saggista Costantino D’orazio (44 anni).

Flavio Caroli è conosciuto per le sue apparizioni a Che tempo che fa di Fabio Fazio; Luca Nannipieri ha rubriche d’arte al Caffè di RaiUno; Tomaso Montanari è spesso richiesto da Lilly Gruber su La7; Costantino D’Orazio conduce una rubrica su Rainews24 e su UnoMattina.

By