Luca Nannipieri: “La periferia di Pisa esteticamente fa schifo”

PISA – Il critico d’arte e assessore alla cultura di Cascina Luca Nannipieri: “Combattiamo la bruttezza a suon di bellezza! La periferia di Pisa esteticamente fa schifo, non c’è nulla di memorabile fatto negli ultimi 70 anni dalle porte di Pisa fino a Pontedera; ci sono addirittura non-luoghi, anonimi, indifferenziati, come Cisanello e Ospedaletto, dove ti chiedi come mai l’uomo abbia voluto così male a se stesso da aver realizzato spazi dove – volutamente – non c’è nulla di memorabile, di simbolico, di identitario, di valoriale. Giri per strade e rotonde, fatte anni fa da chi pensava che la bellezza dovesse essere solo in Piazza dei Miracoli e il resto potesse essere anche un cesso, un ambiente senza caratteristiche, senza identità, senza orgogli espressivi, senza ricerche architettoniche o decorative. Non-luoghi, ambienti-imbuti, buchi neri, dove al buon vivere, al contesto paesaggistico, si è preferito trasformarli in zone di puro transito, dove non si resta, dove si va per comprare una o più cose ed andar via, perché cosa ci rimani a fare in quei luoghi, una volta che hai comprato? Il grande architetto Renzo Piano parla di <<disamoramento con cui le periferie sono state costruite>>. Vittorio Sgarbi parla di urbanisti che sono intervenuti a macchia, a blocchi di quartieri privi di anima, <<dove si costruiscono loculi per uomini vivi>>. Contro i ladri di bellezza, occorrono iniezioni di bellezza. Un doping sano di bellezza. Per questo, tornando alle architetture più significative dei nostri secoli, ho voluto che questa primavera iniziasse con 3 iniziative alla scoperta delle meraviglie di Cascina. Come fai a combattere il brutto se neppure frequenti il bello? Sabato 6 maggio, domenica 14 maggio, domenica 21 maggio, ore 15, saranno 3 giorni in cui grazie alla collaborazione della Società Operaia, Italia Nostra e Università della Libera Età, andremo a conoscere, a piedi, in bicicletta, in auto, il patrimonio storico artistico del comune, aperto eccezionalmente per queste iniziative. La partecipazione è gratuita, perché l’amore per questi luoghi è gratuito. Si parte il 6 maggio con la visita ai tesori nascosti di Cascina. Partecipate, venite. Per info, chiamate la biblioteca comunale 050.716319.”

Foto Guido Bettini

By