“Luglio Culturale Pisano”, un mare di eventi in programma

PISA – Tra le varie attività e settori che più hanno risentito dell’emergenza sanitaria vi sono indubbiamente quelle legate all’editoria ed alle librerie, ed è nell’ottica di un sostegno per una ripresa anche a livello culturale del nostro territorio che il “Comitato Le Piagge” e la “Carmignani Editrice” hanno messo a punto un cartellone di eventi che a partire dal prossimo venerdì 10 luglio e per tutto il mese di luglio, intende promuovere la lettura, grazie alla collaborazione con “Libreria Erasmus”, “Libreria Civico 14”, “Carbonio Editore”, “Casa Editrice Jouvence” ed, ovviamente, “Carmignani Editrice”.

di Giovanni Manenti

Questa rassegna intitolata “Luglio Culturale Pisano” e che è stata presentata presso la Sala Stampa del Comune di Pisa, vede il sostegno, con il proprio Patrocinio, dell’amministrazione Comunale, la quale mette a disposizione a titolo gratuito le aree dove gli eventi potranno avere luogo in totale sicurezza e nel rispetto delle norme sul distanziamento, considerando altresì come le singole serate saranno accompagnate dalla possibilità di coniugare lettura e degustazioni, grazie alla collaborazione con il “Bar Pasticceria Lilli in” ed a birrifici artigianali della nostra Provincia, così come vi sarà l’allestimento, da parte di “Etruria Eventi”, di una mostra-mercato di Collezionismo, creatività ed artigianato.

Un modo nuovo pertanto di trascorrere queste serate estive, con il primo appuntamento fissato per venerdì 10 luglio alle ore 18 presso la “Libreria Civico 14” in via Maiorca, Marina di Pisa, per la presentazione del libro “A spasso per gli anni ’50” di Paola Pisani Paganelli (Carmignani Editrice), introdotto da Roberta Galli, giornalista de “Il Tirreno”,

“Si tratta di un’iniziativa ideata da Antonio Schena al quale come amministrazione non possiamo che dare il nostro plauso per l’impegno che profonde nella divulgazione di eventi culturali”, afferma Pierpaolo Magnani assessore alla cultura del Comune di Pisa.

Come Comitato, abbiamo sempre detto di non volerci limitare alla Festa di Sant’Ubaldo e ci è sembrato corretto allargare i nostri orizzonti con questa iniziativa che ha come scopo il rilancio delle attività editoriali e conseguentemente librarie attraverso serate a tema per poi proporre a San Michele a fine settembre un calendario di ulteriori eventi sul quale stiamo lavorando“, afferma Antonio Schema.

Abbiamo scelto di partire dai libri attraverso un programma che per luglio nasce in un contesto che intende far leva su di un settore quale quello della cultura che più di altri ha risentito dell’emergenza Covid-19 e che avrà luogo in spazi ed aree pubbliche per cui non possiamo che ringraziare il Comune per aver concesso gratuitamente gli spazi di sua proprietà, una serie di eventi che vedranno presentati una serie di pubblicazioni sia di scrittori già conosciuti che esordienti per far conoscere il più possibile opere che potranno trovare la loro collocazione in questo periodo estivo sotto gli ombrelloni“, afferma Micol Carmignani

By