Warning: fopen(/var/www/new.pisanews.net/wp-content/uploads/wp-file-manager-pro/fm_backup/index.php): failed to open stream: Permission denied in /var/www/new.pisanews.net/wp-content/plugins/wp-file-manager/file_folder_manager.php on line 60

Warning: fclose() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/new.pisanews.net/wp-content/plugins/wp-file-manager/file_folder_manager.php on line 61
Luminara 2014, una tre giorni tutta da vivere. Le modifiche al traffico ed i servizi per arrivare in centro - PISANEWS

Luminara 2014, una tre giorni tutta da vivere. Le modifiche al traffico ed i servizi per arrivare in centro

PISA – Inizia domenica una tre giorni che avrà il suo apice la sera del 16 giugno con la Luminara e terminerà martedì sera con il Palio di San Ranieri in notturna. In mezzo tante iniziative arricchiranno i giorni più intensi del Giugno Pisano.

DOMENICA 15 GIUGNO. “Aspettando la Luminara”, la serata che Pisa dedica ai suo cittadini nella riscoperta delle tradizioni e della storia della città. Alle 18 la visita guidata teatrale “Ranieri Scacceri, dai miracoli alla Luminara. Alle 19 al Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi l’inaugurazione in contemporanea di due mostre: La Cattedrale dei viaggiatori, in occasione del 950° anniversario della posa della prima pietra del Duomo, e Galilei il mito tra Ottocento e Novecento, per il 450° dalla nascita dello scienziato pisano. All’imbrunire una piccola luminara con l’illuminazione dei ponti e sotto le Logge di Banchi, e alle 21 la processione in Arno delle barche del Palio di San Ranieri e della Regata delle Antiche Repubbliche Marinare con accensione dei flambeau sul fiume. Alle 22 sotto le Logge la presentazione degli equipaggi del Palio e la premiazione degli equipaggi che hanno partecipato alla Regata delle Repubbliche a Genova.Luminara

LUNEDÌ 16 GIUGNO. Alle ore 16 inizia l’accensione dei 120mila lumini e 17,5 km di biancheria che faranno entrare ancora una volta Pisa nella magia della notte di San Ranieri. Quest’anno ancora meno buchi neri e meno luci artificiali per uno spettacolo sempre più suggestivo, candidato a patrimonio immateriale dell’Umanità Unesco. Alle 22 l’accensione dell’illuminazione della Torre Pendente e alle 23.15 lo spettacolo pirotecnico-musicale. I fuochi, i cui costi sono completamente coperti dagli sponsor, partiranno da 18 chiatte posizionate sul fiume, un vero e proprio muro pirotecnico, uno schermo di colori per regalare a pisani e turisti uno spettacolo nuovo e originale.

MARTEDÌ 17 GIUGNO. Nel giorno di San Ranieri il via agli eventi alle ore 17.30 in Logge di Banchi la presentazione del libro di Roberto Balestri e Letizia Badalassi su “La regata di San Ranieri”. Alle 18.30 la cerimonia di premiazione di vogatori, montatori e timonieri del Palio dal 1934 ad oggi. Alle 21.00 il corteo dei figuranti del Palio e degli allievi della scuola di formazione delle manifestazioni storiche, poi la sfilata in Arno delle quattro barche dei quartieri e alle 22 il Palio in notturna. Da segnalare dalle 18 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 23.00 sotto le Logge dei Banchi l’iniziativa “Pisa Mia: musiche e canti dal medioevo ad oggi”

LUMINARA, TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE

Durante l’evento saranno attive 12 postazioni sanitarie con 20 ambulanze oltre a 2 gommoni lungo il Fiume Arno. In più quest’anno due segway vigileranno la zona di piazza dei Cavalieri e ci sarà un servizio di sorveglianza speciale delle spallette a cura di Fiamme Gialle Toscana e SWRTT. Attenzione alla sicurezza e lotta al commercio abusivo: insieme alla Protezione Civile e alle associazioni di volontariato saranno impiegate le forze dell’ordine e la Polizia Municipale. I Numeri utili: 118 Emergenza sanitaria, 113 Polizia di Stato, 112 Carabinieri, 115 Vigili del Fuoco, 050910811 Polizia Municipale. Si ricorda che è vietato, per motivi di sicurezza: discendere sugli argini del fiume (sono interdetti al pubblico i tre accessi), stazionare o camminare sulle passerelle sospese delle spallette, lato fiume, assumere comportamenti a rischio caduta in Arno, gettare rifiuti o oggetti dalle spallette.

MODIFICHE AL TRAFFICO. Lungarni: divieto di sosta con rimozione coatta dalle 14 del 16 giugno alle 24 del 17 giugno, divieto di circolazione dalle 14 del 16 giugno fino alla fine della manifestazioni. Ponte di Mezzo chiuso al traffico veicolare dalle 8 del 15 giugno alle 14 del 17 giugno. Pedoni sul ponte di Mezzo durante la Luminara: marciapiede lato Est (lato monte) potrà essere percorso in direzione Nord e il marciapiede Ovest (lato mare) in direzione sud, dalle 23 fino alla fine dei fuochi chiusura anche ai pedoni.

SERVIZI PUBBLICI SPECIALI. Attive fino alle 2.15 le LAM notturne con percorso modificato. La LAM Rossa dal parcheggio di via Pietrasantina fermerà alla Cittadella, mentre la LAM Blu che arriva da Cisanello fermerà al Palazzo dei Congressi. Attive con ultima corsa alle 23.00 le linee serali con percorsi modificati. La 21 (Aeroporto – Sazione FS – CEP – I Passi) al ritorno passerà dal CEP, con un percorso simile a quello dell’andata. La 22 (Stazione FS – Piagge – Cisanello – Pratale), nel tratto dalla Stazione a Cisanello passerà per viale Bonaini invece che per i Lungarni. Extraurbano dopo la fine dei fuochi d’artificio, dal terminal di Via Pellico partono due corse speciali dirette a Pontedera e sul Litorale.

WC PUBBLICI. Nell’area interessata alla manifestazione sono in funzione 19 bagni chimici, di cui 4 accessibili dai diversamente abili, e in più saranno aperti fino alle 24 i bagni pubblici Cobianchi

LA PULIZIA DOPO LA LUMINARA. Si rafforzano i servizi di pulizia del centro storico, una “task force” di una quarantina di persone e una trentina di mezzi. Operazioni al via dalle quattro del mattino, un’ora prima del solito. Oltre alle persone e ai mezzi normalmente impiegati (22 persone con tre idropulitrici, tre macchine spazzatrici e furgoni al seguito), ci saranno due spazzatrici con quattro persone in più e un’altra persona al seguito del camion compattatore che si occuperà della pulizia dei lungarni e del centro storico. Quattro poi gli operatori esclusivamente dedicati alla pulizia delle spallette e dei camminamenti sottostanti, muniti di altrettanti minifurgoni, e due quelli, con identica dotazione, in azione in Piazza delle Vettovaglie. E poi venti bidoncini a rotelle esclusivamente dedicati ai lungarni identici ai 32 utilizzati dall’inizio di maggio in Piazza delle Vettovaglie, Sant’Omobono e dei Cavalieri. E partire dalle 9 di mattina, anche il “soccorso” di altre due spazzatrici in arrivo dal Litorale con altrettante squadre di operai al seguito, dedicate alla pulizia dei lungarni dove nel frattempo gli operatori delle manifestazioni storiche avranno completato lo smontaggio delle biancherie e buttato giù tutti i contenitori dei lumini.

You may also like

By