Lunedì 31 maggio è la Giornata mondiale senza tabacco

PISA – Il 31 maggio l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) celebra la Giornata mondiale senza tabacco – World no tobacco day.

È l’occasione per ricordare che il consumo di tabacco (tabagismo) è la seconda causa di morte nel mondo e soprattutto la principale causa di decessi evitabili: ogni anno quasi 6 milioni di persone muoiono a causa del tabagismo, e di loro oltre 600mila erano non fumatori esposti al fumo passivo. Non a caso quest’anno il tema della Giornata è “Impegnati a smettere” e in questo ambito l’Aoup ha sviluppato tre iniziative.

1. Il Centro Antifumo della Pneumologia dell’Aoup (diretta dalla professoressa Laura Carrozzi) rinnova l’invito a smettere di fumare seguendo il programma – coordinato dallo pneumologo Francesco Pistelli e dalla psicologa Valentina Bessi – che si basa su terapie farmacologiche unite a un counselling di tipo comportamentale.

Al Centro si accede telefonando allo 050 99 64 67 o al Cup (050 99 59 95). Nell’ambito del programma della Regione Toscana “WHP – Workplace Health Promotion, Luoghi di lavoro che promuovono salute” esiste inoltre un percorso riservato ai dipendenti dell’Aoup, che possono richiedere di accedere al Centro anche in occasione della visita annuale effettuata nell’unità operativa Medicina Preventiva del Lavoro.

Lunedì 31 maggio, dalle ore 15, si svolgerà l’incontro online gratuito “Impegnarsi a smettere, anche per i bambini”, organizzato dalle dottoresse Maria Elisa Di Cicco e Alessandra Beni della Pediatria dell’Aoup (diretta dal professor Diego Peroni). Questi i link: YouTubeFacebook. Anche il personale del Centro Antifumo sarà a disposizione con i Colleghi Pediatri per rispondere alle domande dei partecipanti.

La Direzione medica di presidio (diretta dal dottor Mauro Giraldi) ha fatto posizionare agli ingressi dell’ospedale grandi striscioni che ricordano a dipendenti, utenti e visitatori che all’interno del perimetro dell’ospedale – sia nei luoghi chiusi, sia negli spazi all’aperto – è proibito fumare. Le guardie giurate potranno multare chi trasgredisca il divieto nelle aree esterne, mentre all’interno di ogni singola struttura il compito è affidato a un dipendente dell’Aoup. Troverà così completa applicazione il Decreto legislativo n° 6 del 2016, che recepiva la Direttiva europea 2014/40. Con questa campagna l’Azienda intende ricordare a utenti e visitatori che l’ospedale è luogo di cura ma anche di prevenzione e promozione della salute. Ai propri dipendenti l’Aoup intende in particolare ricordare come l’obbligo di rispettare la legge si debba accompagnare a un dettame dell’etica professionale: rispettare la salute altrui, ma anche la propria.

Per informazioni: Centro per lo Studio ed il Trattamento del Tabagismo (CeST), unità operativa Pneumologia, tel. 050 99 6467, fax 050 99 5199, email fax5199@ao-pisa.toscana.it (dottor Francesco Pistelli, dottoressa Valentina Bessi)

Loading Facebook Comments ...
By