Lunedì l’ottava conferenza del ciclo “Prima dei miracoli”

PISA – Lunedì  alle 17, nell’Auditorium G. Toniolo in piazza dell’Arcivescovado a Pisa, è in programma l’ottavo appuntamento del ciclo di conferenze Prima dei miracoli. L’archeologia della piazza aspettando i 950 anni dalla fondazione della Cattedrale, organizzate dall’Opera della Primaziale Pisana e dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, in collaborazione con Archeoclub-sede di Pisa. In un’esposizione a tre voci, la gestione di un’area monumentale di rilievo internazionale come la Piazza del Duomo di Pisa, patrimonio dell’umanità, si confronterà con le problematiche della tutela del bene archeologico sepolto. L’uso delle nuove tecnologie offerte dalle più recenti acquisizioni in fatto di predittività fa dell’incontro un’occasione paradigmatica per quanti operano a contatto con un sottosuolo ricco di depositi archeologici qual è quello dei centri storici delle città italiane. Relatori dell’intervento, dal titolo I ‘miracoli’ oggi: problemi di gestione e conservazione e strumenti predittivi, saranno l’archeologo Gabriele Gattiglia, nello staff del progetto “Mappa” dell’Università di Pisa, e Gianluca De Felice e Giuseppe Bentivoglio, rispettivamente Segretario generale e direttore dell’Area Tecnica dell’Opera della Primaziale Pisana. Nell’estate del 2014 ricorreranno i 950 anni dalla posa della prima pietra della Cattedrale progettata da Buschetto, fondazione ricordata dall’epigrafe della facciata che celebra la vittoriosa spedizione pisana contro i Saraceni di Palermo. Ma qual era l’assetto precedente dell’area destinata nel tempo ad ospitare gli straordinari monumenti che il mondo ci ammira? All’interrogativo risponde oggi un volume di recente pubblicazione che, raccogliendo i risultati di scavi archeologici effettuati tra il 2003 e il 2009, svela due millenni di storia della piazza, dalla più antica occupazione di epoca etrusca (risalente al secolo VIII) all’insediamento romano nei secoli I a.C.-V d.C. fino alla trasformazione da spazio residenziale in area sacra (tra VI e VII secolo) e alla costruzione nel X di una cattedrale – vera sorpresa di queste ultime ricerche – ben presto destinata ad essere sostituita dal «niveo de marmore templum» buschettiano. L’ultima conferenza si terrà il 20 giugno 2013: Andrea Camilli, Oltre Piazza dei Miracoli: interventi di archeologia urbana a Pisa

By