M5S: “Regolamento di Polizia Municipale, la Maggioranza boccia”

PISA – Nella seduta consiliare del 23 gennaio, in merito alla discussione sull’ adattabilità dell’edificio polifunzionale Sesta Porta a caserma di Polizia Municipale, abbiamo presentato un ordine del giorno in cui chiedevamo la redazione di un Regolamento di Polizia Municipale.

La nostra richiesta era di dotare il corpo dei vigili di un regolamento che è previsto per legge, non era difficile sbagliare bastava alzare la manina e mettere in regola il corpo della municipale, un corpo che per sua stessa creazione si traduce nella continuità tra amministrazione e cittadino.

Valeria Antoni, portavoce del Movimento a 5 Stelle Valeria Antoni, portavoce del Movimento a 5 Stelle

Nonostante chiedessimo l’adozione di una norma la maggioranza ha respinto il nostro ordine del giorno. Non siamo entrati nel merito, non abbiamo chiesto come redigere il regolamento, se introdurre questa o quella norma, se fare un regolamento progressista o autoritario. Abbiamo semplicemente chiesto l’adozione di un regolamento peraltro previsto dalla legge, nonostante questo la maggioranza preferisce rimanere nell’illegittimità.

Il regolamento premetterebbe alla Polizia Municipale di organizzarsi meglio. La nostra domanda è che cosa ci guadagna questa maggioranza nel rimanere nell’illegittimità? Noi non molleremo e presenteremo un interpellanza in merito dato che il partito cosiddetto democratico non si è nemmeno degnato di fornire spiegazioni. Segue il testo dell’ordine del giorno:

Considerato l’ordine del giorno presentato da vari consiglieri in materia di sicurezza sul lavoro degli agenti di Polizia Municipale
Preso atto che il trasferimento del comparto è in atto nell’edificio nominato Sesta Porta, considerato che ciò comporta una diminuzione sensibile dei volumi calpestabili.

Sentite comunque in sede di commissione consiliare le valutazioni rilasciate sia dal Comandante che da esponenti del Sindacato di Polizia Municipale Sulpm in cui si attesta che nel complesso il corpo di polizia subirà dei disagi dovuti alla inadeguatezza del luogo.
Considerato che i nuovi volumi della caserma dovranno necessariamente seguire una riorganizzazione del corpo stesso, anche in virtù di nuovi incrementi di personale

SI IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

A disporre una nuova valutazione per la redazione di un nuovo Regolamento di Polizia Municipale che definisca i diritti- doveri e i compiti di ogni Reparto o Servizio, con orari più omogenei e funzionale e attraverso la dotazione di strumenti operativi più all’avanguardia

VALERIA ANTONI

By