Magdi Cristiano Allam è cittadino onorario di Cascina

CASCINA – Magdi Cristiano Allam è cittadino onorario di Cascina. L’onorificenza è stata consegnata oggi, venerdì 28 ottobre 2016, da Susanna Ceccardi, sindaco di Cascina, durante la giornata dedicata ad Oriana Fallaci intitolata “Il coraggio delle idee”, che si è svolta alla Città del teatro e della cultura, dove la sala piccola era già piena ben prima dell’inizio dell’evento.

“Per me oggi è un giorno di festa – ha detto Magdi Allam ricevendo la cittadinanza- ringrazio il sindaco, la giunta e il consiglio comunale”.

Magari Allam ha poi illustrato il suo pensiero sulla religione islamica, affermando che, pur nel pieno rispetto delle persone musulmane, l’Islam non è moderato e che gli italiani e gli europei devono affrancarsi dalle ideologie del globalismo. Secondo Allam, l’Italia e l’Europa sono a rischio estinzione a causa del calo demografico e devono opporsi al meticciato antropologico che mette a rischio l’Italia come stato nazionale sovrano.
Allam si è detto convinto della necessità di operare per la salvaguardia della specificità italiana ed europea, aiutando le persone a vivere dignitosamente a casa propria e andando “avanti forti della verità e del coraggio della libertà”.

Come si legge sulla biografia del profilo facebook @MagdiCristianoAllam, Magdi Allam è nato al Cairo nel 1952, dove ha studiato presso le suore comboniane e i sacerdoti salesiani. Vive in Italia dal 1972 ed è cittadino italiano dal 1987. E’ il presidente del movimento politico “Io amo l’Italia” fondato il 28 novembre del 2009. Dal luglio del 2009 è deputato al Parlamento Europeo nel gruppo dell’Europa della Libertà e della Democrazia. E’ stato vicedirettore ad personam del quotidiano «Corriere della Sera» dal 2003 al 2008, dopo aver ricoperto la carica di editorialista e inviato speciale del quotidiano «La Repubblica» sin dal 1996. E’ laureato in Sociologia all’Università La Sapienza di Roma. Autore di numerosi libri per la casa editrice Mondadori, ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il Premio Saint-Vincent di giornalismo, l’Ambrogino d’oro del Comune di Milano, il Premio internazionale Dan David e il Mass Media Award dell’American Jewish Committee.

“Abbiamo deciso di conferire la cittadinanza onoraria a Magdi Allam perché il suo impegno e la sua opera ci richiamano a vedere cosa succede intorno a noi è ci esortano a mobilitarci – ha detto Susanna Ceccardi, sindaco di Cascina – la libertà è una scelta. Noi siamo estremisti, ma della libertà. Questa cittadinanza vuol essere il simbolo della riscossa dei cuori e delle intelligenze che non possiamo più rimandare”.

La cerimonia è stata inserita nella giornata che il Comune di Cascina ha voluto dedicare alla giornalista fiorentina Oriana Fallaci, scomparsa dieci anni fa.

Sono stati proiettati i video di Oriana Fallaci sugli attentati dell’ 11 settembre 2001 e sul terrorismo islamico, con Livia Castellana e Martina Bendetti che hanno letto alcuni brani de “La rabbia e l’orgoglio”.

L’iniziativa è stata introdotta da Luca Nannipieri, assessore alla cultura di Cascina, e da Andrea Buscemi, presidente della Città del teatro e della cultura di Cascina. (dp)

By