#Maipiùfanghi: raccolta firme dei commercianti di San Piero contro le maleodoranze

PISA – La petizione firmata da tutti i commercianti della frazione, circa una ventina, è stata inviata questa mattina al sindaco di Pisa Michele Conti.

Nella richiesta scritta indirizzata al primo cittadino da parte di ConfcommercioPisa, su sollecitazione e proposta degli imprenditori, si specifica che in relazione all’evolversi della vicenda delle maleodoranze avvertite a San Piero a Grado, che stanno portando conseguenze negative non solo ai residenti ma anche alle attività commerciali e della ristorazione presenti nelle frazione, oltre a comportare malori di diversa natura comprovati anche da referti medici e problemi di salute, si sottopone al sindaco una serie di richieste tra cui: il pieno coinvolgimento nella vicenda del Prefetto di Pisa; la massima informazione possibile su quanto accaduto da agosto ad oggi; l’individuazione delle eventuali responsabilità e relative sanzioni a corollario; lo stop definitivo allo spargimento di questo tipo di fanghi; i dovuti e necessari risarcimenti per tutti coloro che hanno subito danni.

“L’ordinanza di sospensione dello sversamento di questo fertilizzante è stato un primo atto dovuto” – questo il commento del direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli – “ma è ovvio che i commercianti, così come peraltro i cittadini, restano assai preoccupati e vogliono garanzie affinché questa vicenda si concluda una volta per tutte. Mai più fanghi e la certezza che simili fatti non si ripetano più in futuro. Proprio in questa ottica, valutiamo positivamente l’impegno assunto dal Presidente e dalla Giunta della Regione Toscana a intraprendere e nel caso sollecitare i necessari provvedimenti legislativi che consentano di tutelare maggiormente la salute pubblica. Ma occorre fare presto”.

By