Maleodoranze. Il Sindaco Michele Conti: “Si ad indagini più approfondite”

PISA – Nuovo incontro in Comune, tra una delegazione del Comitato di San Piero a Grado–La Vettola, il Sindaco di Pisa, Michele Conti e i consiglieri comunali della Commissioni Urbanistica e della Commissione  Politiche sociali del Consiglio Comunale sulle maleodoranze a San Piero. 

L’Amministrazione Comunale ha accolto la richiesta del Comitato di San Piero–La Vettola affinché Arpat faccia ulteriori indagini su i fanghi versati nelle settimane scorse perché Arpat è tenuta ad eseguire analisi volte ad accertare sostanze richieste da una lontana legge del ’92 la quale non prevede indagine di sostanze ulteriori che ad oggi, invece, la scienza ha accertato essere nocive per la salute pubblica.

Successivamente, così ha chiesto il Comitato, nel caso in cui, le indagini  rilevassero sostanze nocive per la salute pubblica – anche questa mattina i cittadini hanno denunciato forti maleodoranze –  sarà allora necessario imporre l’immediato divieto di sversamento dei fanghi  e provvedere alla bonifica di tutta l’area.

Divieto, questo, già in vigore grazie all’ordinanza del Sindaco Conti firmata lo scorso 13 settembre.

Inoltre, sempre nella riunione di questa mattina, molti interventi hanno poi sottolineato la necessità di aggiornare l’apposito Regolamento comunale che risale addirittura al ’54.

Polemiche, infine, sono state sollevate per la mancata presenza – pur essendo stati invitati – dei responsabile dell’Ente Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli.

Presenti, per il Comitato San Pietro-La Vettola, Dario Mazzoni, Donatella Orsucci, Carlo Mazzoni e Bernado Lelli.

By