Mannini & Lisuzzo: “Perdere il derby brucia, ma c’è la consapevolezza di essere forti”

PISA – In casa nerazzurra analizzano la sconfitta con la Lucchese Capitan Daniele Mannini e Andrea Lisuzzo.

“Si fa fatica a descrivere una Sconfitta – esordisce Capitan Daniele Mannini -Dopo due partite che non gioco speravo di finisse diversamente. Chiaro che una sconfitta lascia l’amarezza ma adesso dobbiamo reagire. La consapevolezza di essere forti c’è,  questa deve rimanere solo una sconfitta che vale tre punti. L’atteggiamento quando si scende in campo deve essere sempre quello giusto, la società ci ha dato fiducia con contratti lunghi e io non voglio mai dare una delusione a persone che con i fatti hanno fatto le cose a differenza di altri. Vogliamo dare una mano non fastidio e nei momenti difficili bisogna tirare fuori tutti qualcosa in più per non deludere la società, la città e i tifosi che ci stanno sempre vicini”.

“Una vittoria poteva dare la svolta alla stagione – afferma Andrea Lisuzzo – il grosso rammarico è non aver ripagato i tifosi. Io non giocavo dal 12 novembre quindi fa ancora più male. Oggi ci è mancato quell’attimo che poteva consentirci di gestire la gara. La Lucchese non rispecchia la classifica che ha. Il gol è un errore mio potevo fare meglio nell’uno contro uno poi Cecchini ha fatto un gol che si vedono poche volte in questa categoria. Noi abbiamo un grosso potenziale ma non siamo continui. Restare fuori non fa piacere a nessuno, io mi sento sempre una risorsa per questa società sia che giochi o che non giochi. Del mio futuro parleremo a tempo debito, sono in scadenza però ho sempre dato la mia disponibilità e mi sono sempre messo a disposizione di questa società”.

By