Marcello Masini: “Dove sono finiti i soldi versati alla Fondazione Cerratelli?”

SAN GIULIANO TERME,  Il candidato a Sindaco di San Giuliano Terme Dott. Marcello Masini ha fatto visita all’attuale sede della Fondazione Cerratelli alla storica Villa Roncioni di Molina di Quosa.

GUARDA IL VIDEO

Vorrei chiedere al Sig. Sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio di spiegare ai cittadini sangiulianesi quando lui era presidente del Consiglio Comunale della giunta Panattoni, dove sono finiti i due o tre milioni di euro versati alla Fondazione Cerratelli – afferma il Dott. Marcello Masini – in parte dalla società in auge Geste (le cui quote sono interamente detenute dall’amministrazione comunale) tramite bonifici bancari. Tale evento viene così descritto dal segretario generale nella relazione finale e posso provarne la veridicitàSono stati versati euro 87.750 in cinque tranches mensilmente a maggio, giugno, luglio, settembre ed ottobre dell’anno 2008, dalla società Geste alla Fondazione Cerratelli necessari ai pagamenti degli affitti nell’allora sede della Tabaccaia, in loc. Le Mammozze. A noi non risulta che il Comune abbia mai riconosciuto questo debito. Prima del trasferimento nel 2011 dalla Tabaccaia a Villa Roncioni – così come riferito nella relazione dal Segretario Generale – il Comune si impegnava ad effettuare lavori di adattamento dell’immobile e alle esigenze della Fondazione per un ammontare di euro 70.000, interamente a proprio carico e senza possibilità di rivalsa sul comodante”. 

Non comprendiamo come le opposizioni (alcune delle quali come Insieme per S.giuliano e l’Altra San Giuliano che adesso fanno parte della coalizione che si presenterà con Di Maio) e che si sono succedute in questi dieci lunghi anni non abbiano mai approfondito questa delicata situazione e se la relazione finale della commissione speciale di indagine sui rapporti tra il Comune e l’Ente denominato Fondazione Cerratelli, sia ancora in Comune e perché non sia ancora stata trasmessa alla Procura della Repubblica di Pisa. Ci facciamo queste domande perché abbiamo a cuore i problemi del nostro amato comune, e visto lo stato di mancanza di liquidità come sia stato possibile disperdere così tanti soldi anziché utilizzarli per i cittadini, cosa che noi faremo una volta arrivati alla guida del Comune. Per quanto riguarda la Fondazione Cerratelli una volta alla guida del Comune rivedremo il tutto“.

Ufficio Stampa Il Comune fra la Gente

By