Marco Cristini, capitano del Cuneo in esclusiva a Pisanews: “Pisa piazza storica che merita la B”

PISA – Dopo l’importante vittoria con la Paganese di domenica scorsa, un altro impegno attende la “carovana”di Mister Dino Pagliari: la partita di coppa Italia in casa del Cuneo che si giochera’ nella citta’ piemontese domani mercoledi’ 23 ottobre alle ore 15. Pisanews, come e’ solita fare, ha voluto dar voce all’opinione degli avversari, ascoltando le parole del capitano della squadra piemontese Marco Cristini

Cristini ricopre il ruolo di mezzala di centrocampo, è nato a Pinerolo, in provincia di Torino il 17 settembre 1985 ed e’ alto cm.1,85 per 74 kg. e vanta una lunga militanza nella compagine del capoluogo della “Provincia Granda”.

Benvenuto a Pisanews, Marco che realtà e’ Cuneo?

“Ormai sono ben 8 anni che sono a Cuneo, una piazza tranquilla, storica, dove sto veramente bene”.

Quali sono i vostri obiettivi?

“Il nostro obiettivo e’ di poter rimanere nella Lega Pro, anche se e’ un campionato molto duro questo di C/2 con soli 8 posti disponibili”.

Quali squadre vedi favorite nel girone A della Seconda Divisione?

“Il Monza, il Bassano e l’Alessandria che hanno molte possibilita’ di salire su, poi ci sono delle sorprese, come,ad esempio, il Real Vicenza, che ora e’ in testa”.

Con quale spirito affrontate il Pisa in questa gara di Coppa?

“Con lo spirito di andare avanti, avendo raggiunto questo punto, vogliamo giocarcela con squadre blasonate come il Pisa anche se il nostro obiettivo primario rimane il campionato, c’è da dire che in questa coppa Italia si da la possibilita’ a chi gioca meno di giocare anche per fare minutaggio”.

Cosa sai del Pisa?

“Sinceramente del Pisa non so molto, non ci ho mai giocato contro, ho seguito il mercato che ha fatto e so che ha giocatori come ad esempio Arma e Giovinco, che sono fortissimi”.

Della piazza di Pisa hai sentito parlare?

“Certo, Pisa e’ una piazza storica del calcio italiano, con un grande passato, un grande pubblico e che merita una grande visibilita’ e merita di ritornare in serie B”.

Che caratteristiche hai come giocatore?

“Sono un centrocampista di inserimento e quantita’, in questo Cuneo, dove si gioca, generalmente col 4-3-3 cambiando pero’ a seconda degli avversari che abbiamo di fronte”.

Il Cuneo ha nelle sua di fila un ex giocatore nerazzurro, Jacopo Fanucchi. Che cosa puoi dirci di lui?

“Ho un bel rapporto con Jacopo, e’ arrivato a Cuneo da poco, ma e’ un ragazzo eccezionale, legato alla sua terra e che parla di Pisa sempre con grande entusiasmo, inoltre e’ un grande giocatore che ci dara’ una notevole mano”.

Per chiudere un tuo pensiero sulla regola dell’età media…

“La mia idea e’ che non sia cambiato poi molto, perché ‘tali modifiche sono arrivate a fine mercato, quando le societa’ erano praticamente a posto. A mio avviso non devono esserci certe limitazioni, ma deve giocare chi merita’, al di la’ dell’eta’. Ti posso assicurare che io ho sempre giocato perche’ meritavo”.

SOTTO MARCO CRISTINI CAPITANO DEL CUNEO

20131022-181843.jpg

By