Marco Filippeschi: “Abbiamo remato bene anche se controcorrente. Ora andrò ad incontrare il Governo”

PISA – Soddisfazione per il sindaco uscente e riconfermato Marco Filippeschi: “Il dato pisano è positivo e superiore a quello nazionale”. Il commento del sindaco sui risultati: “Sono molto soddisfatto di questo risultato che ha anche una rilevanza nazionale, in quanto uno dei migliori in Italia. E’ un segno di buon governo e capacità di amministrare bene con la politica che si fa dal basso. Abbiamo dovuto remare controcorrente e abbiamo remato bene. Non era un risultato scontato al primo turno. Stiamo cambiando la città e questo voto ci dà la forza per continuare così. Vengono premiati un progetto e una politica nuova. La prima cosa che farò: andrò a incontrare il governo perchè a Pisa accanto alle cose buone portate avanti dall’amministrazione rimangono dei punti in sospeso su cui il governo ha delle responsabilità e deve rispondere e sono Via Cariola, il numero di poliziotti che deve aumentare, il Museo delle Navi agli Arsenali Medicei, il progetto di delocalizzazione delle caserme e la situazione della Sapienza e della Biblioteca Universitaria”. Filippeschi ha ricevuto la telefonata di congratulazioni da parte del presidente del consiglio: “L’ho ringraziato ma la prima cosa a cui penso è che abbiamo molte questioni aperte con il Governo che sono fondamentali per lo sviluppo della città”.

Viaggio nei quartieri. “Questa campagna elettorale mi ha dato molti spunti è il momento di tornare nei quartieri per raccolgiere i suggerimenti dei cittadini e rifinire il mio programma” ha spiegato Filippeschi. A questo si affianca un’altra esigenza, la formazione dei nuovi CTP “l’esperienza di questi anni è stata positiva e stimolerò l’insediamento dei nuovi consigli territoriali in tempi brevi – ha commentato Filippeschi, aggiungendo che – chiederemo alla Regione la riforma della legge sulla partecipazione per arrivare alla loro elezione diretta”.

Litorale. “Se vogliamo fare un PIUSS per il Litorale dobbiamo arrivare preparati ai bandi. Per fare questo lavorerò perché a metà giugno si insedi un tavolo Litorale-Comune-Regione-Parco. Dopo di ché coinvolgeremo le imprese e tutti gli interessati, ad esempio i balneari”. Filippeschi immagina già i primi progetti “sicuramente il recupero del lungomare e poi la canalizzazione del trasporto pubblico”.

 

You may also like

By