Marco Filippeschi sulla situazione del Pisa 1909

PISA – Il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi in una nota torna   sulla situazione societaria del Pisa 1909.

“Chiedo ufficialmente che le manifestazioni d’interesse e le offerte di cui si è parlato in questi giorni, tolto ciò che deve restare riservato, siano indirizzate anche al Sindaco. Chiunque può mettersi in contatto con me. Ciò non perché io debba fare da mediatore per qualcuno o di qualcosa, naturalmente. Faccio questo appello pubblico per un’esigenza stringente di chiarezza d’intenti e di trasparenza, dato che è vero che da parte della proprietà della società mi è stata data da giorni la disponibilità a valutare concrete offerte. Prendo atto con fortissima preoccupazione che nel comunicato dell’A. C. Pisa 1909 non si fa neppure un accenno alla questione del lavori per la messa a norma dello stadio, alle azioni e agli impegni finanziari urgentissimi, nonostante la sollecitazione formale inviata dal Comune. E’ un assenza grave che conferma l’incertezza inaccettabile della situazione, a partire da un aspetto fondamentale, per la città e per la Lega della serie B della Figc, essenziale per disputare il campionato. Stessa assenza viene denunciata nel rapporto della dirigenza della società con la squadra, con la navigazione a vista anche per le incombenze più elementari, con le implicazioni che ciò può avere per la tenuta dell’organico. Servono certezze, fatti che diano affidamento e una speranza positiva. Si deve stemperare il clima pesante che vive la città dando risposte, con chiarezza. Altro non serve e fa solo nuovi danni”.

By